Back to school: i consigli per affrontare al meglio il ritorno a scuola

L'idea di tornare a scuola e ricominciare l'anno scolastico vi preoccupa? Ecco 5 facili consigli da mettere in pratica per ripartire alla grande

Foto di Miriam Tagini

Miriam Tagini

Giornalista - Editor esperta di Lifestyle

Giornalista bilingue esperta di Lifestyle. Appassionata di social, food e viaggi, cerco di fare delle miei passioni un lavoro.

Le vacanze estive sono ormai finite. L’anno scolastico è alle porte. È ora di iniziare a prepararsi per il ritorno a scuola.

L’idea di tornare tra i banchi di scuola è però spesso accolta con un mix complicato di sentimenti, una combinazione di felicità e terrore. Da un lato, possiamo rivedere tutti i gli amici, aggiornarci sugli ultimi pettegolezzi e condividere le storie delle vacanze. D’altra parte, però, significa riprendere a studiare, fare i compiti e alzarsi presto al mattino.

Diciamo la verità: il back to school dopo circa tre mesi di vacanze, e dopo due anni di didattica a distanza, può rivelarsi quasi traumatico. Per aiutarvi a prepararvi per il ritorno a scuola, abbiamo messo insieme qualche consiglio per assicurarci che quando arriverà il momento, sarete più che pronti per il nuovo anno scolastico.

Andate a letto presto

Le vacanze estive sono spesso sinonimo di lunghe dormite. D’estate infatti possiamo alzarci tardi e stare svegli di più. Ecco perché, quando si tratta di tornare a scuola, ci sentiamo spesso pigri e non abbiamo la stessa motivazione di qualche mese fa.

Quello che vi consigliamo, allora, è di provare a modificare leggermente la vostra routine, anticipando l’orario in cui andate a dormire poco per volta prima dell’inizio del nuovo anno scolastico. Così facendo quando suonerà la prima campanella sarete già abituati ad alzarvi presto.

Rimarrete stupiti di quanto una buona notte di sonno possa aiutarvi a concentrarvi e farvi sentire meglio.

Non fatevi trovare impreparati

Se volete affrontare al meglio il back to school è bene non farsi trovare impreparati.

Pensate: cosa potete fare per essere più organizzati sin dall’inizio? Pianificate ciò che dovete pianificare, comprate ciò che dovete comprare, e – se ve la sentite – date anche un’occhiata al programma di studio di tutte le materie.

Una volta che vi siete organizzati al meglio sarete più liberi di concentrarvi sul resto, come passare del tempo con i vostri ritrovati compagni di classe.

Fate scorta di nuovo materiale scolastico

C’è una cosa buona nel tornare a scuola… comprare cose nuove! Come possiamo aspettarci di prendere buoni voti se non abbiamo dei nuovi quaderni, un nuovo set di penne o addirittura un nuovo outfit per rientrare in classe con stile?!

Fare scorta di forniture scolastiche vi farà sentire più motivati a portare a termine le cose. Sebbene la motivazione riguardi l’atteggiamento, a volte anche qualcosa di un po’ superficiale, come un nuovo zaino, può aiutare.

Vi consigliamo allora di iniziare a comprare nuovo materiale in anticipo.

Fissate un obiettivo (e una ricompensa) per il nuovo anno scolastico

Uno dei modi migliori per trovare la motivazione per affrontare il nuovo anno scolastico è porsi degli obiettivi. Questi possono essere obiettivi accademici, obiettivi sociali o qualsiasi altra cosa.

Ad esempio, può essere una buona idea scrivere un elenco di tutte le materie e quali voti sperate di ottenere. Prendete allora carta e penna e scrivete i vostri obiettivi e come pensate di raggiungerli. E non dimenticatevi delle ricompense.

Sebbene definire i propri obiettivi sia importante, lo è pure festeggiare quando vengono raggiunti. Anche se potreste non sapere quali voti avete fino alla fine dell’anno, dovreste comunque premiarvi ogni volta che raggiungete uno dei vostri traguardi.

Provate nuove attività

Tornare a scuola non significa solo studiare. Si tratta anche di apprendere nuove abilità e migliorare quelle che già possiedi.

È probabile che la vostra scuola offra un mucchio di attività extracurriculari, perché allora non fare lo sforzo di essere più coinvolti nei comitati scolastici o nelle squadre sportive d’istituto? Queste attività extracurriculari non solo fanno bene al vostro CV, ma vi aprono a nuove esperienze che aiutano a costruire carattere e fiducia in se stessi.

Ma non devono essere attività legate solo alla scuola. Che ne dite di provare quel corso di ballo che vi è sempre piaciuto o di unirvi a quella squadra di pallavolo di cui fanno parte i vostri amici? Mantenersi attivi fuori dalla scuola è importante tanto quanto essere attivi a scuola.