Mark Ruffalo: vita, carriera, curiosità

Mark Ruffalo, l'attore dal cuore tenero, ma in grado di affrontare con grande maestria anche i ruoli più aggressivi e controversi

Classe 1967, primogenito di 4 figli, Mark Ruffalo nasce in Wisconsin, a Kenosha. Di discendenza franco-canadese e calabresi si trasferisce a San Diego dopo avere completato gli studi presso la First Colonial High School, e dopo pochi anni si stabilisce a Los Angeles. Mark Ruffalo ha iniziato la sua brillante carriera nel mondo dello spettacolo già in tenera età, grazie al ruolo di cofondatore della OrpheusTheatre Company, compagnia nella quale recita, fa da regista, si occupa delle luci, dell’aspetto scenografico e dei testi, ma che non gli basta per pagarsi il vitto e l’alloggio. Deve infatti mantenere il doppio lavoro come cameriere per i primi 10 anni.

Il 1992 è l’anno del suo esordio sullo schermo, grazie al film “Rough Trade”. Decisivo per lui è però il ruolo del fratello di Laura Linney nel family drama “Conta su di me”. Nel 2002 la sua carriera in ascesa deve però subire un brusco arresto, dovuto alla diagnosi di un tumore al cervello che gli provoca una semiparalisi facciale. Pochi anni più tardi Mark è comunque di nuovo in pista e riprende la sua scalata al successo grazie al film “In the Cut”, in cui interpreta uno scontroso detective, a “30 anni in 1 secondo”, e a “Se mi lasci ti cancello”. Grazie alle sue capacità di cimentarsi in ogni tipologia di personaggio, senza mai cadere in vecchi clichè, e per la sua area tenebrosa, Ruffalo viene designato dalla critica come il nuovo Marlon Brando . Gli anni seguenti sono per Mark anni di grandi lavori, tra cui ricordiamo “Collateral”, “Se solo fosse vero”, “Vizi di famiglia”, “Tutti gli uomini del re”, “Zodiac”, e “Reservation Road”. Nel 2010 Mark recita a fianco del divo Leonardo Di Caprio in “Shutter Island”, in cui i due interpretano una coppia di agenti federali, e negli anni seguenti prende parte al film “I ragazzi stanno bene”, in cui interpreta un padre surrogato, e al film “Notte Folle a Manhattan”, in cui veste i panni del migliore amico del protagonista Steve Carrel.

Nello stesso periodo, l’attore segna inoltre il suo debutto alla regia, con la commedia “Sympathy for Delicious”, che trionfa al Sundance Film Festival e decide di fare il grande passo verso l’universo Marvel, interpretando il ruolo dell’incredibile Hulk in “The Avengers” di Joss Whedon. Negli ultimi anni Mark ha collezionato un successo dopo l’altro, tra cui “Now You See Me – I maghi del crimine”, “Foxcatcher”, “Tutto può cambiare” (2014), e “Teneramente folle” (2015). Nel 2016 è poi protagonista del thriller giornalistico Spotlight , con il quale vince il premio Oscar come miglior film.

Della sua vita privata Ruffalo tende a fare sapere il meno possibile, ma è ormai noto che sia felicemente sposato con l’attrice Sunrise Coigney dalla quale ha avuto tre figli: Keen, Bella Noche e Odette.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Mark Ruffalo: vita, carriera, curiosità