Julie Bowen: vita, carriera, curiosità

La bellissima e sensuale Julie Bowen è un'attrice statunitense, molto conosciuta soprattutto dagli appassionati delle serie televisive d'attualità

Julie Bowen nasce il 3 marzo 1979 a Baltimora, nel Maryland, e cresce con le sue sorelle, Suzan e Alexander rispettivamente la prima più grande e la seconda più piccola. Hanno origini inglesi, irlandesi, francesi e tedesche e provengono da una famiglia molto importante e influente del paese. Julie, studia presso il prestigioso Roland Park Country Scholl, ma al secondo anno, decide si iscriversi alla Brown University. Il corso a cui si immatricola è quello per il Rinascimento italiano infatti per ultimare la tesi trascorre un anno di studio come matricola presso l’Università degli studi di Firenze, occasione in cui imparerà la lingua italiana. Si laurea nel 1991, proprio con una tesi sugli accadimenti rinascimentali fiorentini.

Per puro caso si ritrova ad essere selezionata come attrice non protagonista di “Five Spot Jewel”, diretto da John O’Hagan. Il successo e la positività dell’esperienza la spingono così a iscriversi presso la Actor Institute per migliorare e apprendere la tecnica della recitazione. Anno dopo anno, sente di avere talento ma il suo percorso professionale come attrice, inizia con piccoli ruoli destinati al piccolo schermo, si tratta per lo più di comparse in commedie o serie televisive come E.R. – Medici in prima linea, Party of five (Cinque in famiglia) e Dawson’s Creek. La popolarità giunge con il ruolo di insegnante di lingua inglese nella serie Ed, ideata e diretta da Carol Vessey dal 2000 al 2004.

Conquistata la notorietà viene selezionata per diversi progetti, entra nel cast degli attori della famosa serie fantascientifica Lost e dal 2005 in quello di Boston Legal, nel ruolo del procuratore distrettuale con il nome di Denise Bauer che interpreterà sino al 2008. Prosegue con Weeds e Monk come interprete per poche puntate mentre invece conquista un ruolo per stagioni intere con Modern Family precisamente dal 2009 al 2011. Una commedia seriale dal successo inaspettato, in cui è Claire Dunphy, una mamma perfetta disposta a fare di tutto per difendere la sua famiglia e i suoi amati (forse troppo) figli.

Regala agli appassionati del genere un’interpretazione magistrale che gli vale la prima nomina in carriera per gli Emmy Awards come miglior attrice non protagonista. Il successo cinematrografico arriva nel 2007 con “Tutti i numeri del sesso” e poi con “Come ammazzare il capo e vivere felici” e “Jumping the broom” entrambi del 2011. Sempre riservata, pacata e sincera Julie conduce una vita privata lontana dai riflettori. Nel 2004 sposa l’imprenditore immobiliare Scott Phillips. Insieme hanno tre figli Oliver e i due gemelli John e Gus.

Julie Bowen: vita, carriera, curiosità