Come gestire una cognata invidiosa (e sopravvivere)

E' probabilmente una delle cose più spiacevoli ma diffuse nelle famiglie italiane. Come riuscire a gestire la situazione senza rompere gli equilibri familiari

L‘invidia è già di per sé un sentimento spiacevole e deleterio. Se poi ad essere invidiosa di te è tua cognata, la situazione si fa ancora più delicata: gli sguardi della cognata carichi di quel poco nobile sentimento ti avviliscono ma, d’altra parte, il rispetto dei delicati equilibri familiari ti impedisce di manifestare apertamente il tuo disappunto. Ecco alcune dritte per gestire con maestria una situazione che per te è fonte di stress e di frustrazione.

Vola alto!
Tua cognata è invidiosa del tuo giro di amicizie, della tua simpatia, del modo in cui curi il tuo aspetto fisico o della tua capacità di creare degli stupendi outfit? Non devi certo annullare la tua personalità o rinunciare alla tua femminilità per compiacere tua cognata! Prova, però, ad ignorare con signorilità le sue frecciatine e davanti a certe sue allusioni usa l’arma spiazzante dell’ironia.

Diventate complici
Non è impossibile spezzare quella barriera che sembra dividervi. Invita tua cognata a bere un caffè o a fare due passi in centro. Parlale con schiettezza: spiegale che come a tutte le donne, divise tra mille impegni, anche a te capita di attraversare dei momenti in cui ti senti stanca o sfiduciata. Capendo che condividete gli stessi problemi e le stesse preoccupazioni, riuscirete a fare squadra e il tarlo dell’invidia sarà debellato.

L’intervento dell’uomo di casa
La cognata invidiosa è la moglie di tuo fratello oppure è la sorella di tuo marito. Potrebbe essere costruttivo parlare all’uomo di casa dei rapporti non certo idilliaci con la cognata.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Come gestire una cognata invidiosa (e sopravvivere)