Le migliori 20 commedie americane da vedere

Avete voglia di guardare un film leggero per farvi due risate? Abbiamo selezionato 20 titoli di commedie americane tutte da vedere

La comicità si esprime in moltissimi modi, da quella più demenziale a quella più raffinata. Molto spesso la preferenza, rispetto al film da vedere, varia in base all’umore della giornata, al periodo che stiamo vivendo e ovviamente dipende anche dai gusti. Le commedie americane offrono davvero un’ampia e variegata possibilità di scelta e che paradossalmente può mandarci in confusione! Film da vedere per la prima volta o da rivedere per la centesima volta! Cosa scegliere al volo dopo una lunga giornata?

Ci abbiamo pensato noi, selezionando film differenti con un obiettivo comune: il divertimento. Tra i 20, alcuni sono più datati, altri decisamente più recenti, molti famosi e qualcuno meno conosciuto al grande pubblico. Hollywood ci regala serate ricche di risate da condividere con amici, sgranocchiando pop corn ma anche momenti di relax dopo le fatiche quotidiane o durante la tipica domenica piovosa e fredda dell’inverno. In ogni caso, se non sapete proprio per cosa optare, date un’occhiata alla nostra lista.

20 commedie americane da vedere assolutamente

  1. Tutti pazzi per Mary. Una strepitosa ed esilarante commedia con Cameron Diaz. Nel 1998 i fratelli Farrelly regalarono al mondo un cult del cinema demenziale, un’ironia un po’ greve ma efficace che nulla toglie all’aspetto romantico della pellicola. Nel cast anche Ben Stiller.
  2. Una notte da leoni. Tra i film comici americani recenti impossibile non nominare questa commedia con Bradley Cooper. Un Golden Globe come migliore commedia del 2009 per questa pellicola diretta da Todd Phillips. L’idea è semplice, un addio al celibato a Las Vegas che diventa un’avventura. La prima parte di una trilogia di successo.
  3. Harry ti presento Sally. La memorabile scena del finto orgasmo con protagonista Meg Ryan è forse una delle sequenze più famose di sempre. Questa commedia romantica del 1989 diretta da Rob Reiner, con Billy Crystal, sarà fonte di ispirazione negli anni successivi. Apparentemente semplice, indaga ed analizza le differenze uomo donna.
  4. Funeral party. Fragorose risate con un’ironia un po’ scorretta ma irresistibile per questa pellicola di Frank Oz. Una storia insolita in cui si susseguono equivoci che danno vita a gag spassosissime. Mai volgare, a tratti velenoso, personaggi insoliti, humor inglese e un cast di ottimo livello.
  5. Il club delle prime mogli. Un film tutto al femminile con Bette Midler, Goldie Hawn e Diane Keaton come protagoniste. Basato sul romanzo di Olivia Goldsmith, la pellicola è del 1996, diretto da Hugh Wilson. Una reunion di vecchie amiche e un obiettivo comune: la vendetta.
  6. Ti presento i miei. Tra le diverse commedie americane divertenti, impossibile non citare questo film del 2000 diretto da Jay Roach, con Robert De Niro e Ben Stiller. Un grande successo a cui c’è stato un seguito con ben due sequel. La conoscenze dei parenti della fidanzata si trasforma in una serie di incidenti inverosimili e vicende demenziali.
  7. Il grande Lebowsky. Black humor per questa celebre pellicola, ancora amatissima come il suo personaggio interpretato da Jeff Bridges. Un cult dei fratelli Coen, del 1998 che eppure piace a tante generazioni e continua a convincere. Complice il fascino di un fantastico gruppo di personaggi improbabili magnificamente impersonificati da attori come John Goodman, Steve Buscemi, Julianne Moore e John Turturro.
  8. Una settimana da dio. Jim Carrey e Morgan Freeman interpretano questa commedia in cui il primo (giornalista), si ritrova nei panni del secondo (dio). La verve di Carrey, un intrattenimento mai eccessivo e gli elementi fantasy, soprannaturali, fanno di questo film di Tom Shadyac del 2003 un gradevole intrattenimento.
  9. American pie. La commedia adolescenziale per eccellenza. Un blockbuster demenziale, il cui primo capitolo esce nelle sale nel 1999, diretto da Paul Weitz e Chris Weitz. Il tema principale è il liceale ossessionato dal sesso opposto, la promessa tra amici di perdere la verginità.
  10. Scary movie. Una parodia di pellicole horror, da Scream a The Blair Witch Project fino al Sesto senso. Un’accozzaglia di gag un po’ volgari e una comicità al limite del demenziale che vuole prendersi gioco di altri film, anche epici come Titanic o serie come Dawson’s Creek.
  11. Frankenstein junior. Un’altra parodia, stavolta del 1974, diretto da Mel Brooks. Il bersaglio è il romanzo di Mary Shelley. Girato in bianco e nero nell’atmosfera tipica dei film horror degli anni ‘30-’40, il film con protagonista Gene Wilder è dotato di una comicità intelligente e uno humor pungente.
  12. A qualcuno piace caldo. Un grande classico della commedia americana, in bianco e nero, del 1959 con la regia di Billy Wilder e interpretato da Marilyn Monroe, Tony Curtis e Jack Lemmon. E chi non ha mai sentito, almeno una volta, “I Wanna Be Loved By You” intonata dall’incantevole Marilyn? Inserita nelle lista delle migliori commedie di sempre, il ritmo incalzante non delude e non perde smalto nel tempo.
  13. In&out. Stereotipi e satira sociale per questa commedia divertente di Frank Oz del 1997 con Kevin Kline. Momenti comici come quello della verifica della mascolinità che si trasforma in un ballo scatenato, per lo stimatissimo professore gay nella piccola città omofoba.
  14. Qualcosa è cambiato. Una commedia brillante diretta da James L. Brook. Un’interpretazione magistrale del cast a partire da uno strepitoso Jack Nicholson, protagonista insieme ad Helen Hunt, Greg Kinnear e Cuba Gooding Jr. di questo film del 1997. Una pellicola che con leggerezza affronta temi importanti come la malattia, l’omosessualità e la violenza. Dialoghi intelligentemente spassosi e momenti toccanti.
  15. Rushmore. I film di Wes Anderson hanno spesso una vena ironica, oltre che l’ossessione per la simmetria dell’inquadratura e delle scenografie fantastiche. Questa sua opera del 1998 con Jason Schwartzman e Bill Murray si basa sulle vicende di un adolescente atipico e del triangolo sentimentale che si instaura tra lui, una maestra e un più anziano rivale.
  16. Tutto quello che avreste voluto sapere sul sesso* (*ma non avete mai osato chiedere). Un film comico del 1972 firmato da Woody Allen. Sette episodi per questa commedia ispirata all’omonimo libro divulgativo del sessuologo David Reuben, in cui si risponde a domande tabù per l’epoca. Il regista, anche attore in questa commedia, affronta i temi dei vari quesiti (tra cui gli afrodisiaci, le perversioni sessuali, l’eiaculazione) in modo inusuale, bizzarro e creativo. Ci sono riferimenti, citazioni e una punta satirica.
  17. Spy. Tra i tanti film da ridere americani, inseriamo anche un action movie che è una parodia divertente e leggera del filone à la James Bond ma con protagonista una donna di mezza età, apparentemente un po’ sfigata. Paul Feig dirige questo film con Melissa McCarthy come protagonista, accompagnata da due spalle d’eccezione: Jude Law e Jason Statham. Entrambi in versione super glam tipica dello spy movie ma con una forte vena autoironica.
  18. è complicato. Meryl Streep, Alec Baldwin e Steve Martin nel cast di questa commedia sentimentale davvero divertente. Nella pellicola del 2009 di Nancy Meyers si ride e ci si emoziona, si riflette sui vari aspetti dei rapporti amorosi in età adulta, tra battute e situazioni esilaranti tra ex. Una trama semplice per un film gradevolissimo con un finale per nulla scontato.
  19. Una spia e mezzo. Del 2016, diretto da Rawson Marshall Thurber con protagonisti Dwayne Johnson e Kevin Hart. Un action movie incentrato sul tema del bullismo e dell’amicizia. The Rock e Hart sono un duo perfetto, in un susseguirsi di avventure con buone dosi di divertimento.
  20. Zoolander. Un film abbastanza recente (del 2016), diretto e interpretato da Ben Stiller con Owen Wilson. Una critica al mondo della moda, a tratti nonsense e surreale. Le espressioni facciali del protagonista “bello bello in modo assurdo” fanno ormai storia. Moltissime le celebrità che compaiono nella pellicola perfettamente collocate nell’atmosfera volutamente grottesca e quasi assurda.

Quale commedia americana vedere: consigli

Potremmo continuare questa selezione aggiungendo molte altre commedie americane davvero esilaranti. Il cinema made in USA d’altronde ci ha offerto, nel corso del tempo, tanti film in grado di farci ridere a crepapelle o sogghignare malignamente.

Registi iconici che hanno trattato temi seri con ironia, realizzando diverse opere che sono veri e propri affreschi di un certo periodo storico e che entrano, di tutto diritto, a far parte della cultura di un determinato paese e talvolta con risonanza mondiale. Ci strappano un sorriso le storie tragicomiche ma anche la semplice goffagine, il divertimento può essere comunicato e trasmesso davvero in moltissime forme.

Le sceneggiature sofisticate, i dialoghi che non perdono mai ritmo, lo stile inconfondibile dei vari registi e il carisma naturale degli attori più talentuosi, ci tengono compagnia e ci accompagnano da una vita diventando quasi familiari. Capisaldi con cui orientarsi nel vasto mondo del cinema, tra prodotti più commerciali e piccole perle della produzione indipendente. Avete voglia di farvi una risata leggera?

Le commedie americane offrono sia il solito plot un po’ scontato ma sempre efficace con l’immancabile happy ending sia quei film apparentemente superficiali al limite del demenziale e dell’idiozia, la cui comicità spesso veicola un messaggio e una riflessione ben più seria, specchio dei tempi che viviamo. L’autoironia, il politicamente scorretto, la risata amara e quella più genuina della semplice e diretta parodia, ce n’è davvero per tutti i gusti.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Le migliori 20 commedie americane da vedere