Valeria Marini: “Il mio Boom, per un’estate di rinascita”

Valeria Marini presenta Boom, brano simbolo di rinascita dopo il lockdown. E dice alle donne: “Basta aggressività, spazio alla complicità”

Valeria Marini, concentrato di energia allo stato puro, che a 53 compiuti non si è minimamente affievolita, anzi. Valeria è uscita dal lockdown (“esperienza drammatica e destabilizzante”) con ancora più voglia di fare. Ha scritto una canzone, Boom (qui il video), simbolo fin dal titolo di rinascita esplosiva, e girato un video pieno di colore e calore. Per tutti quelli che vogliono ripartire con slancio e in particolare per le donne, verso le quali ha sempre avuto un occhio di riguardo. Perché “Sono stufa di aggressività e cattiveria (come quella ricevuta da qualcuna dentro la Casa del GF Vip, ndr), ora più che mai è importante sostenerci e proteggerci tra di noi”

L’abbiamo raggiunta mentre era in partenza per L’Ischia Global Festival, e ci ha raccontato con entusiasmo ed euforia dei suoi progetti.

Partiamo dall’inizio: da cosa nasce Boom?
Da un pezzo scritto in quarantena dal cantautore Giacomo Eva (ex concorrente di Amici 2019, ndr), che era un mio fan. Ci siamo conosciuti e incontrati post lockdown, mi ha fatto sentire il pezzo, me ne sono innamorata e ho deciso di registrarlo immediatamente. Ho messo mano anch’io alla stesura del testo, dove penso di aver interpretato il pensiero di tutti: abbiamo bisogno di tirare fuori l’energia che c’è dentro di noi, visto che usciamo da un periodo difficile. Boom è dedicato a tutti, il messaggio che porta è che bisogna sempre trovare ed esprimere la nostra forza interiore. Ma soprattutto è dedicato alle donne (nel video ci sono diversi passaggi che lo fanno capire) non a caso io sono testimonial dell’associazione Senza veli sulla lingua, insieme a Gessica Notaro. Il messaggio è rivolto proprio a noi donne: ognuna deve trovare il suo boom per reagire, uscire da una situazione difficile e ripartire. Sempre con ritmo, perché la musica è la nostra colonna sonora, è vita, è positività.

Nel video sei splendida e in formissima, il tuo segreto?
Tutto merito di Federico Fashion Style che ha curato la mia immagine, faceva caldo ed ero molto stanca, ma lui mi ha reso bellissima.

Tv, cinema, imprenditoria con la linea Baci stellari, ora anche la musica: Valeria “wonder woman”. Dove trovi tutta questa energia, hai un elisir segreto?
Nessun elisir! Fare tutto con passione e amore, solo questo è il mio segreto e mi dà la forza di riuscire a fare tutto.

Come sarà l’estate di Valeria Marini?
Ora sono al Global Ischia Festival, dove presenterò il mio pezzo, poi avrò vari appuntamenti estivi per la promozione di Boom, sarò da Adriana Volpe a Ogni mattina. Poi andrò da Beppe Convertini e Anna Falchi a C’è tempo per…. Ho tante richieste e appuntamenti. Poi forse una nuova trasmissione e un film a settembre..Vi terrò informati!

Non ti riposi mai?
Per me riposarmi è fare quello che mi piace, l’importante è dedicarsi sempre e solo a cose belle. Soprattutto in questo momento, in cui usciamo da un brutto periodo di isolamento e distanziamento sociale. Siamo stati privati di cose che prima erano scontate come gli abbracci, lo stare insieme, poter festeggiare, ballare… Abbiamo vissuto questa pandemia in maniera drammatica, quasi scioccante, perché è arrivata all’improvviso. Nessuno se l’aspettava, ma noi italiani siamo stati un esempio nel mondo, abbiamo sofferto tanto ma proprio di fronte al dolore che ha toccato tutti, abbiamo reagito e ci siamo dati da fare. Io nel mio piccolo ho cercato di rendermi utile, comprando dei respiratori. Finito questo incubo, è tornato il momento di realizzare i sogni. Io non vedo l’ora di tornare alla normalità, di poter di nuovo condividere la mia vita con il pubblico. Sono una donna del popolo, mi sento bene in mezzo alla folla, alla massa, mi piace regalare gioia, felicità, speranza, sogni che si realizzano e realizzarli insieme agli altri. Per questo mi vedete, e sono, così solare. Sarà un’estate di rinascita, per me ma anche per tutti. Lo faremo tutti insieme…faremo BOOM!

Hai amiche vere nel mondo dello spettacolo?
Tantissime, sono una grande sostenitrice dell’amicizia femminile. Si parla sempre di rivalità nello showbiz ma non è sempre vero. Io ho tante amiche famose e importanti, magari ci vediamo poco ma la stima e l’affetto ci sono eccome. Posso farti diversi nomi: Anna Falchi, Adriana Volpe, conosciuta da poco ma diventata una grande amica, Manuela Arcuri, Simona Atzori che è una ballerina meravigliosa, Giusy Versace. Anche Alba Parietti, che pure non ha un carattere facile. Con tutte loro ho un rapporto di amicizia vera e sincera.

Nel tuo passato sei anche riuscita a trasformare in amicizia grandi inamicizie, penso a Pamela Prati..
Esatto, anche Pamela è una mia grande amica. Quando entrai al Bagaglino per sostituirla era nata una forma di gelosia nei miei confronti ma poi ci siamo chiarite e abbiamo anche lavorato bene insieme. Credo molto nella solidarietà e complicità tra donne, dovremmo sempre sostenerci e proteggerci l’un l’altra. Per questo appoggio le varie associazioni che aiutano le donne in difficoltà, come “Senza veli sulla lingua”, o “Doppia difesa”.

Guardandoti indietro c’è qualcosa che non rifaresti?
Forse non rientrerei nella Casa del GF Vip. Avevo fatto delle incursioni divertenti e avrei dovuto fermarmi lì. Arrivavo da uno spettacolo molto stancante e impegnativo, La Presidente, e alcuni episodi di violenza e aggressività subiti lì dentro non mi sono piaciuti. Soprattutto non mi è piaciuto il messaggio arrivato al pubblico da parte di alcuni concorrenti. Nonostante Alfonso abbia condotto in maniera esemplare e io abbia conosciuto lì dentro donne meravigliose e vere, come Adriana Volpe, Paola Di Benedetto, Fernanda Lessa, che è adorabile, Licia Nunez, un’altra donna fantastica. Abbiamo condiviso, e ancora condividiamo, una bella amicizia, fatta di stima, affetto, amore e ammirazione. Ma il GF Vip non lo rifarei, perché a parte loro c’era troppa aggressività. Alcuni comportamenti non davano un bel messaggio, come quelli di Antonella Elia, che sembra saper fare solo questo, aggredire ed insultare. Lei è davvero un esempio di donna da non seguire, da tener lontano. E per me oggi non c’è più spazio per la cattiveria o aggressività, ma solo per tendere una mano, essere unite e solidali. A maggior ragione dopo questa pandemia.

Dentro la Casa hai teso una mano anche a Rita Rusic, con cui in passato c’erano state tensioni
C’erano stati dei dissapori, creati non per causa mia, ma lei poi ha dato prova di essere una persona intelligente. Ci possono essere degli screzi, ma se si parla, ci si confronta e si comunica, si trovano poi dei punti di incontro. Io sono famosa per avere sempre avuto un bel rapporto con tutti, soprattutto con le donne. Per me la vita è uno specchio, come ti comporti con gli altri, ti torna sempre indietro.

La più grande soddisfazione della tua carriera
La soddisfazione più grande è sempre quella che deve ancora arrivare! Ma di sicuro una grande soddisfazione è stata tornare dopo tanti anni al Salone Margherita e riuscire a riportare uno spettacolo amato in tv. Ora il teatro è chiuso post Covid, il nostro è stato l’ultimo spettacolo, andato in scena da novembre a febbraio con grande successo. Uno show dedicato alle donne: Pierfrancesco Pingitore, il regista, ha immaginato che io potessi diventare Presidente della Repubblica, dopo Mattarella. Satira politica fatta con grande cultura e intelligenza. Uno spettacolo che mi ha dato tantissimo, molto faticoso, due ore in scena senza interruzione, insieme a Martufello (che interpretava il mio segretario), Manuela Villa, Morgana Giovannini, Mario Zamma, Enzo Piscopo, una compagnia fantastica. Abbiamo lavorato tutti a testa alta, con grande successo, rinunciando anche a parte del guadagno, solo per amore del palcoscenico.  E il pubblico ci ha ripagati. Il salone Margherita è un posto magico, un gioiello nel centro di Roma, ed è tornato sotto i riflettori. Grazie anche a Mediaset e a Chiambretti che ha preso a cuore, nella sua “Repubblica delle donne”, la questione del Salone che poteva essere venduto dalla Banca d’Italia, mentre era giusto che continuasse ad essere un tempio di arte e spettacolo. Nella vita, i sacrifici che si fanno danno i loro frutti. Sempre.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Valeria Marini: “Il mio Boom, per un’estate di rinascita”