“Femminismo non significa combattere contro i maschi”. La lezione di Levante

Il femminismo non è prepotente, denigratorio o prevaricante, non è una lotta contro il sesso opposto, ma una battaglia per la parità

Oggi siamo tutte femministe. Lo sono le donne che che indossano orgogliosamente capi griffati con la scritta “We should All Be Feminists“, lo sono le influencer che puntualmente intervengono sulle discussioni di attualità che fanno il giro del web. Lo sono quelle donne che colgono ogni occasione per fare una crociata contro gli uomini, tutti, accusandoli di patriarcato e maschilismo a ogni loro azione. E poi ci sono quelle come Levante, la femminista che (forse) non piace alle femministe.

Registrati a DiLei per continuare a leggere questo contenuto
Bastano pochi click (ed è totalmente gratuito)