Sfrutta pressione e vapore

La letteratura gastronomica quando rappresenta l’atmosfera che si respira in cucina al momento della preparazione dei cibi, parla di tranquillità, tempi dilatati e attese di ore. Nella realtà dei fatti è molto più frequente trovarsi a dover combattere coi tempi che precedono la cena.

Preparare le basi anzitempo (il brodo, la besciamella, la salsa di pomodoro si possono preparare anche il giorno prima), suddividere le attività (cucinare prima ciò che non subisce alterazioni e da ultimo i piatti da portare subito in tavola) e organizzare il piano di lavoro, gli accessori da usare e gli ingredienti già pesati, sembra il più delle volte un’utopia.

E questo non soltanto nella quotidianità, capita anche in caso di inviti formali: corriamo il rischio di arrivare lunghi coi tempi e di dover preparare una cena o un pranzo con la pressione del tempo che incalza.

La soluzione a cui pensare, lo dice la parola, è la pentola a pressione. Il vantaggio di questo recipiente con il coperchio a chiusura ermetica e una valvola per lo sfogo del vapore è la riduzione dei tempi di cottura: l’acqua bolle a una temperatura superiore ai 100°C. Gli alimenti cuociono in tempi concentrati, senza disperdere tempo e aromi. Il trucco sta proprio nel rapporto tra la temperatura interna e la pressione che si crea nella pentola.

L’ABC della pentola a pressione

A. La quantità minima di liquido è pari a 1/4 di litro, la quantità massima non deve superare i 2/3 della capacità della pentola

B. Usa la pentola a pressione per cucinare piatti al vapore, lessi, brasati e umidi e per scongelare i surgelati.

C. Prima di chiudere la pentola esegui la rosolatura laddove serve, ad esempio nella cottura degli arrosti.

D. Usa la pentola a pressione anche per cucinare i dolci come le creme cotte, i budini, il crème caramel oppure la frutta cotta: mele e pere.

E. A fine cottura togli la pentola dal fuoco, svapora con la valvola oppure metti la pentola sotto il getto d’acqua fredda.

F. Pochi grassi: la cottura con la pentola a pressione permette di usare pochi condimenti preservando perfettamente l’aroma dei cibi.

Sfrutta pressione e vapore