Come rimuovere il calcare dal ferro da stiro

Il tuo ferro da stiro perde acqua o non funziona più come una volta? Probabilmente è colpa del calcare!

Simona Bondi

Simona Bondi Esperta di risparmio

Il tuo ferro da stiro perde acqua o non funziona più come una volta? Probabilmente è colpa del calcare! Ma non ti preoccupare: non dovrai comprarne uno nuovo perché la soluzione c’è. Oggi ti spiegherò come rimuovere il calcare dal ferro da stiro in maniera facile ed economica.

Calcare: un acerrimo nemico

Il calcare è il nemico numero uno del ferro da stiro perché può comprometterne il normale funzionamento e rovinare il capo da stirare. Si forma non solo sulla piastra, ma anche nella caldaia, nel serbatoio e all’interno dei forellini dai quali esce il vapore.

Stirare un ferro da stiro con problemi di calcare è impossibile: a causa delle formazioni calcaree il ferro perde “potenza” di vapore e, peggio ancora, macchia irrimediabilmente i capi con degli aloni e striature bianche che ti costringono ad un nuovo lavaggio dei panni da stirare.

Procedere all’eliminazione del calcare dalla piastra è molto semplice ed economico perché ti basterà procurarti del bicarbonato di sodio. Versane qualche cucchiaio in una scodella e mescola con acqua sino ad ottenere un impasto cremoso, che stenderai sulla zona da pulire (il ferro dovrà essere ben freddo).

Lascia agire per 5 minuti e pulisci con un panno morbido come uno strofinaccio in cotone o un vecchio asciugamano. Non usare pagliette abrasive o spugne troppo aggressive. Se l’incrostazione non viene via al primo colpo, procedi ad una seconda applicazione di bicarbonato.

Infine, passa un panno inumidito con qualche goccia di succo di limone per assicurarti il massimo della lucentezza e della pulizia. Se necessario, scalda il ferro da stiro e passalo più volte su un capo di cotone, come una vecchia maglietta o un lenzuolo.

In questo modo tornerà splendente e performante come appena comprato!

Esistono anche specifici prodotti in commercio, come gli stick, ma contengono ammoniaca e l’odore non è proprio piacevole. In alternativa, puoi pulire la tua piastra anche con del semplice sapone per piatti.

Pulire la caldaia e il serbatoio:

Per la caldaia e/o il serbatoio dell’acqua dovrai usare invece un prodotto decalcificante, lo stesso che si usa anche per le macchine del caffè. Lo trovi in vendita in molti supermercati sotto forma di bustine solubili. Per procedere segui questi passaggi:

  • Riempi a freddo il ferro da stiro con acqua del rubinetto
  • Sciogli la bustina all’interno del liquido
  • Riscalda il ferro da stiro alla massima temperatura
  • Premi più volte il tasto del vapore per eliminare il calcare dai forellini

Dopo un primo ciclo, dovrai svuotare la caldaia, riempirla con acqua pulita e rimettere in funzione il ferro per eliminare tutti gli eventuali residui. Ripeti l’operazione due o tre volte per evitare che la polvere finisca sui tuoi capi.

Come evitare che si formi il calcare sul ferro da stiro?

Abbiamo visto come rimuovere il calcare dal ferro da stiro, sia sulla piastra che sulla caldaia o serbatoio, ma ci sono dei piccoli trucchetti che ti eviteranno questo lungo lavoro di manutenzione.

Per evitare che si formi il calcare, utilizza acqua demineralizzata o distillata. Non costa molto ed è facilmente reperibile in tutti i supermercati.

Esistono in commercio anche ferri da stiro dotati di appositi programmi “anti-calcare” o di pulizia automatica. Nel momento in cui dovrai acquistarne uno nuovo, opta per un prodotto che abbia questo sistema. Costerà qualcosina in più, ma risparmierai a lungo termine.

Simona Bondi

Simona Bondi Esperta di risparmio Appassionata di risparmio, dal 2008 gestisce il Blog DimmiCosaCerchi dove riporta iniziative promozionali dedicate al mondo del risparmio: campioni omaggio, concorsi a premio e buoni sconto sono all’ordine del giorno.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Come rimuovere il calcare dal ferro da stiro