I migliori metodi per pulire la bigiotteria

Scopri come mantenere la tua bigiotteria sempre pulita e splendente, come nuova anche a distanza di anni

Un gioiello simboleggia un sentimento o emozione davvero importante e per questo motivo è auspicabile prendersene cura nel miglior modo possibile. Un diamante o una pietra preziosa in generale, infatti, sono il ricordo di un avvenimento indimenticabile e occupano un posto speciale nel posto di chi li riceve. Conservare e preservare un gioiello non è però così facile come si possa immaginare: diamanti, oro di diverso genere e pietre preziose richiedono una particolare attenzione, in quanto esposti a svariati fattori che possono minacciare la loro bellezza. A tal proposito, è veramente importante trattare un gioiello con la massima attenzione e cura, non solo per conservare il suo splendore, ma anche per poter ricordare sempre con un sorriso l’episodio o la persona che esso stesso simboleggia.

Per prima cosa, prenditi cura dei tuoi gioielli: dedica loro del tempo per pulirli adeguatamente almeno una volta al mese. Anche i gioielli di bigiotteria, seppur fatti di materiale meno pregiato, tendono sporcarsi ed annerirsi proprio come quelli composti da pietre preziose. Generalmente, la bigiotteria tende ad ossidarsi, a perdere il colore originario e proprio per questa ragione risulta essere necessario pulirla adeguatamente. Ti starai chiedendo come pulire il tuo preziosissimo anello di fidanzamento o il tuo paio di orecchini preferiti in base al materiale di cui sono fatti e hai perfettamente ragione, ma ora ti sveleremo qualche piccolo segreto per mantenere sempre belli e sfarzosi i tuoi amati gioielli.

Pulizia e manutenzione dei gioielli: consigli utili

Acquistare i gioielli non basta, è fondamentale prendersene cura per mantenere tutto il loro splendore nel corso del tempo. Se sei un’amante dei gioielli, ti piace sicuramente indossarli, ma sai anche come trattarli? Per prima cosa, porta i tuoi gioielli dal gioielliere per un controllo di routine. Esatto, hai letto bene: controllo, proprio come accade per le macchine.  Una pulizia professionale, infatti, è fondamentale per preservare la lucentezza di anelli, collane ed orecchini; un controllo può rilevare danni di vario genere o rebbi che, se non correttamente posizionati, potrebbero causare la perdita di pietre preziose.

Ricorda, al di là del classico controllo di routine presso la tua gioielleria di fiducia, è importante pulire i gioielli in maniera costante e regolare con un panno in microfibra e del detersivo per rimuovere piccole incrostazioni. Ovviamente, è bene pulire e curare i gioielli con prodotti adatti e chiedere consiglio al proprio gioielliere per evitare errori irreparabili. Per esempio, se l’alcol denaturato è perfetto per la pulizia di pietre preziose, è tanto dannoso per quelle più “morbide” come perle e smeraldi. In pochi sanno che per l’argento è assolutamente sconsigliato l’uso del dentifricio, in quanto andrebbe a procurare graffi non da poco; il succo di limone, invece, non aiuta nella pulizia di pietre porose. Per una maggiore sicurezza, rivolgiti al tuo venditore di fiducia.

Inoltre, ricorda di rimuovere il tuo gioiello preferito quando fai doccia o un tuffo in piscina: la prima volta potrebbe non succedere nulla ma, a lungo andare, la durezza dell’acqua andrebbe a rovinare tutto il suo bagliore. Il make-up, si sa, è uno dei migliori amici delle donne, ma un po’ meno per quanto riguarda i gioielli. Con il tempo, infatti, il profumo e la lacca possono andare a danneggiare i nostri gioielli preferiti: abbi sempre cura di pulirli dopo averli indossati e riponili nella loro custodia per farli respirare. Evita di utilizzare bustine di plastica o in tessuto, anche i gioielli hanno bisogno del loro spazio.

Infine, evita di utilizzare il sale: è una sostanza fin troppo aggressiva e, a lungo andare, potrebbe andare a rigare e rovinare la superficie del gioiello. I graffi e segni creati dal sale sono quasi impossibili da eliminare. Presta molta attenzione!

Come pulire la bigiotteria: i migliori rimedi e prodotti

Il tuo bracciale di bigiotteria preferito si è ossidato e non hai idea di come farlo tornare a splendere? Nessun problema! Continua la lettura della nostra mini guida ed in poco tempo potrai farlo tornare come nuovo. Purtroppo, tutto ciò che è bigiotteria tende ad ossidarsi ed annerirsi, assumendo un aspetto vecchio ed usurato: il primo passo da fare è spolverare i propri monili, in maniera preventiva, utilizzando un pennello per togliere il primo strato di polvere. Se questa persiste, è bene bagnare la punta del pennello con un po’ di acqua per una pulizia più profonda.

Oggigiorno, la bigiotteria viene realizzata con materiali molto vari ed è importante cercare di capire quali siano per poter pulire adeguatamente i propri monili: ti consigliamo di chiedere al venditore quante più informazioni possibili. I trattamenti che consigliamo in questo articolo hanno un’efficacia in linea generale, ma non sono adatti a tutti i tipi di gioiello ed è dunque auspicabile informarsi circa i materiali di cui è composto.

Sapone di Marsiglia

Eccolo qui: il vecchio e amato sapone di Marsiglia della nonna. Un alleato perfetto per rimuovere lo sporco dalla tua bigiotteria ingiallita. Ti consigliamo di munirti di una ciotola d’acqua tiepida e aggiungere una dose di sapone: lascia in ammollo l’oggetto per qualche minuto e poi risciacqua abbondantemente con cura. In alternativa, bagna un panno con la soluzione da noi proposta e pulisci l’oggetto; successivamente, utilizza un altro canovaccio per rimuovere i residui di sapone.

Se devi pulire delle perle finte, puoi utilizzare dello shampoo o del sapone delicato, in quanto potrebbe essere facile scheggiarle considerando il materiale delicato di cui sono fatte (è possibile scheggiare la vernice o causare piccole crepe!). Ti stai chiedendo come asciugarle? Molto bene. Procurati un panno di lana o la classica stoffa per pulire gli occhiali e rimuovi delicatamente l’acqua in eccesso.

Bicarbonato

Anche il bicarbonato di sodio è molto utile per la pulizia della bigiotteria macchiata: per ottenere la lucentezza originaria del tuo gioiello, sciogli un cucchiaio di prodotto in una bacinella di acqua tiepida e lascia in ammollo l’oggetto per circa 5/6 minuti. Dopodiché, potrai constatare come le macchie e lo sporco saranno spariti! In questo modo, il tuo bijoux sarà tornato come nuovo! Prova subito questo metodo con i tuoi orecchini preferiti.

Aceto e limone

Aceto bianco e limone, che accoppiata vincente! Ecco qui la soluzione a tutti i tuoi problemi: gioielli spendenti in pochi e semplici passi. Il primo passo è quello di inumidire un panno in microfibra con un po’ di acqua tiepida e aceto: si sa, questo ingrediente è in grado di donare estrema lucentezza in pochi istanti.

L’aceto non diluito, poi, è l’ideale per rimuovere macchie di ruggine resistenti, ma raccomandiamo di passarlo con rapidità e senza soffermarsi troppo sull’oggetto per non creare eventuali danni. Attenzione: evita di utilizzare il succo di limone sulle pietre dure.

Succo di pomodoro

Il fatto che il succo di pomodoro sia l’alleato perfetto per far risplendere i gioielli con pietre incastonate, è davvero molto curioso e divertente. La polpa di pomodoro, infatti, può essere passata ripetutamente su gioielli con pietre incollate. Come sempre, poi, sciacqua con dell’acqua tiepida ed asciuga con un panno in microfibra.

Smalto trasparente per unghie

Puoi evitare che la tua bigiotteria si rovini e scurisca utilizzando dello smalto trasparente per unghie. Proprio così, hai letto bene: smalto per unghie che, una volta asciutto, fungerà da film protettivo. Ad ogni modo, cerca di fare davvero molta attenzione, in quanto lo strato che andrai ad applicare dovrà essere del tutto omogeneo e creare una patina sottile e delicata. Cerca di ricoprire anche i più piccoli spazi, evitando di andare a formare fastidiose ed antiestetiche increspature.

Il consiglio più sentito che ci sentiamo di darti è proprio di non aspettare che la tua bigiotteria sia troppo rovinata, ossidata o ingiallita per poterla pulire. Come ben sai, prevenire è meglio che curare: anche i gioielli di fantasia e dai materiali più disparati possono rovinarsi e perdere tutta la loro brillantezza. Impara quindi a prendertene cura seguendo tutte le accortezze della nostra guida, in modo da evitarne ossidazione e deterioramento.

Esegui una corretta manutenzione ed i tuoi bijoux saranno sempre come nuovi!

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

I migliori metodi per pulire la bigiotteria