Come pulire e disinfettare il materasso

Pulire e igienizzare il materasso è fondamentale per mantenerlo in buono stato: ecco come fare

La pulizia del materasso è un’attività imprescindibile che deve essere fatta in modo periodico per tutelare la salute delle persone e l’igiene del luogo in cui si dorme e non solo da chi soffre di allergia agli acari della polvere.

Pulire il materasso diventa ancora più importante quando se ne acquista uno usato oppure quando si entra in una nuova casa e questa viene fornita già ammobiliata. D’altronde, a nessuno piacerebbe dormire su una superficie non igienizzata.

La pulizia del materasso però non deve spaventare e non è richiesto l’intervento di un professionista: si può fare tranquillamente in modo autonomo, seguendo alcune accortezze. Se hai la necessità di igienizzare il materasso di casa, ecco alcuni consigli utili da seguire!

Prima della pulizia: il coprimaterasso

Prima di passare ai prodotti che si possono utilizzare per la pulizia e l’igienizzazione del materasso è importante spendere alcune parole sull’importanza del coprimaterasso.

Per proteggere la superficie e garantire una maggiore igiene, il coprimaterasso è uno strumento indispensabile che tutti dovrebbero utilizzare. Per la pulizia quotidiana o settimanale, il consiglio è quello di lavarlo frequentemente. Così come vengono cambiate le lenzuola e le federe del letto, anche il coprimaterasso andrebbe cambiato almeno su una base di 15 giorni.

Per la sua igienizzazione, il consiglio è di lavarlo in lavatrice ad almeno 60°C e di aggiungere un igienizzante che può essere chimico o naturale. Inoltre il ferro da stiro con la sua temperatura elevata, contribuisce alla sterilizzazione. In questo modo hai la garanzia di aver eliminato la totalità degli acari e dei batteri.

I prodotti per la pulizia del materasso

Ora veniamo alla pulizia vera e propria del materasso. In questo caso puoi scegliere tra alcuni prodotti professionali che trovi comodamente in vendita presso i supermercati e i negozi di pulizia per la casa, oppure tra i prodotti naturali.

Come prima cosa, prendi un’aspirapolvere e passala sul materasso, in modo da eliminare la polvere e i residui di fibra che possono essersi depositati con il tempo. Se ne hai la possibilità puoi prendere il materasso, portarlo in un luogo esterno e colpirlo con un battipanni: in questo modo puoi eliminare gran parte degli acari e della polvere.

Un’altra procedura molto importante da effettuare, prima ancora di passare all’utilizzo di prodotti è sfruttare il potere igienizzante del sole. Far prendere aria al materasso e stenderlo al sole contribuisce a mantenerlo pulito e igienizzato. Ricorda che questa procedura sarebbe bene effettuarla anche tutti i giorni, in modo da areare sia il materasso, sia la camera da letto.

Bicarbonato

Il bicarbonato è un prodotto economico, facilmente reperibile e che ha un’infinità di utilizzi nella pulizia di casa grazie alle sue doti sbiancanti e igienizzanti. Per questo è ideale anche se si vuole igienizzare in profondità il materasso.

Si può applicare con o senza acqua: nel primo caso si cosparge sull’intera superficie facendosi aiutare da un setaccio, si lascia agire per qualche ora e poi si rimuove con l’aiuto di una spazzola e di un’aspirapolvere.

Se invece hai la necessità di sbiancare il materasso, oltre che di igienizzarlo, dovrai sciogliere 2 cucchiaini in 1 litro di acqua circa, meglio se tiepida o calda. Poi con l’aiuto di un panno imbibito della soluzione, strofina delicatamente sulla macchia fino a rimuoverla. In questo caso è necessario un passaggio in più per l’asciugatura: se ne hai la possibilità stendi il materasso al sole fino a che non è completamente asciutto.

Limone e aceto

Se non hai il bicarbonato in casa puoi utilizzare altri due prodotti naturali estremamente efficaci: limone e aceto. Anche in questo caso possono essere utilizzati in due modi differenti, a seconda delle esigenze:

  • se sono presenti delle macchie puoi passare un panno imbevuto di acqua e sapone neutro, strofinando per bene la superficie. In seguito passa nuovamente con un panno imbevuto di limone e aceto;
  • se invece non sono presenti macchie, puoi utilizzare un nebulizzatore nel quale mescolare mezzo bicchiere di aceto e un po’ di succo di limone per poi spruzzarlo su tutta la superficie. Lascialo agire per qualche ora e poi si procede all’asciugatura.

Nel caso in cui tu decida di fare questa operazione in inverno, quando non è possibile mettere il materasso all’aria aperta e al sole, puoi sempre asciugarlo con l’aiuto di un phon. Ricorda però di attendere la completa asciugatura prima di rifare il letto, onde evitare la proliferazione dei batteri.

Acqua ossigenata

L’acqua ossigenata è un ottimo schiarente: in questo caso puoi utilizzarla in caso di macchie persistenti, ma è necessario fare molta attenzione a non rovinare il tessuto del materasso.

Bastano pochissime gocce infatti per ottenere il risultato desiderato: puoi diluirle in acqua e utilizzare un panno, oppure puoi versarle direttamente sulla macchia e poi risciacquare con un panno umido. In entrambi i casi, riuscirai a togliere anche le macchie che sono sul materasso da anni.

Il potere degli oli essenziali

Per la pulizia della casa, gli oli essenziali hanno un potere straordinario, tra questi spicca sicuramente il Tea Tree Oil. Noto anche come Olio di Maleleuca, è originario dell’Australia e viene ricavato dalle foglie delle piante del tè, ha un odore molto fresco e ha importanti proprietà antibatteriche, antimicotiche e antiodoranti.

Utilizzato nelle pulizie di casa può davvero fare la differenza: basta diluirne qualche goccia in un composto di acqua e bicarbonato per strofinarlo poi con un panno sulla superficie, ma puoi anche scegliere di usarlo in purezza sul panno utilizzato per la pulizia.

Oltre ad igienizzare ed eliminare i batteri, il Tea Tree ha anche un ottimo profumo e contribuirà quindi a creare una piacevole sensazione di freschezza.

Inoltre puoi scegliere di unire all’olio essenziale di Tea Tree anche altri oli sempre profumati, come ad esempio quello di lavanda o di limone.

Strumenti utili per la pulizia del materasso

Per pulire in profondità il materasso puoi scegliere se utilizzare elettrodomestici, oppure strumenti a mano.

Tra gli strumenti a mano, indispensabili sono un panno e una spazzola, che ti permetteranno di strofinare le macchie, di spargere i prodotti e di rimuoverli correttamente. Inoltre se lo hai a disposizione puoi utilizzare anche un battipanni.

Tra gli elettrodomestici invece ci sono l’aspirapolvere per rimuovere polvere e residui di fibre, il phon per l’asciugatura in inverno e gli elettrodomestici a vapore. Per la pulizia di casa il vapore è un grande alleato perché rimuove le macchie e igienizza grazie alla temperatura elevata.

Anche per il materasso, il vapore può risultare estremamente utile e in alcuni casi puoi aggiungere anche oli essenziali o altri prodotti per pulire e profumare la superficie.

Ultimi consigli utili per la pulizia del materasso

Così come ti prendi cura dell’igiene personale è fondamentale prendersi cura anche della pulizia del materasso. Ogni giorno è consigliabile seguire una precisa routine che ti permette di allungare di fatto la vita del materasso e di dormire in un ambiente più salubre.

Ogni mattina, quando ti alzi, ricordati di areare la camera da letto, prima ancora di aver tirato su le lenzuola. Questo ti permette di uccidere gli acari: bastano 15 minuti ogni giorno, meglio ancora se nella camera entrano i raggi del sole.

Anche quando non cambi le lenzuola, ricordati di esporle quanto più possibile al sole, perché il suo potere igienizzante ti aiuterà a mantenere l’ambiente notte salubre, anche senza doverle cambiare ogni giorno. In generale comunque, il cambio delle lenzuola è consigliato una volta a settimana.

Nel lavaggio, la temperatura ideale per la corretta igienizzazione è tra i 60 e i 90°C.

Infine, sicuramente la primavera e l’estate sono le stagioni ideali per pulire il materasso, grazie alle giornate calde e soleggiate che ti permettono un’asciugatura a regola d’arte. Non dimenticare però dell’importanza della pulizia del materasso e di seguire una routine quotidiana di pulizia anche in inverno. Bastano davvero solo 15 minuti per evitare che acari e batteri prolifichino nella tua zona notte.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Come pulire e disinfettare il materasso