Gli oggetti di design più belli di sempre

Scopri quali sono i più belli oggetti di design della storia da collezionare e ammirare ogni giorno

Foto di Daniela Iniziato

Daniela Iniziato

Web writer / Copywriter

Sono Daniela, web writer freelance. Scrivo articoli SEO, testi per siti internet, social e altro. Vivo scrivendo per realizzare la mia idea di libertà.

Si sente spesso parlare di oggetti di design famosi, mostrati sulle riviste di settore e, ultimamente, spesso ostentati sui social. Ma ti sei mai chiesta che cos’è il design e che lavoro fa esattamente il designer?

Il design, che dall’inglese si traduce letteralmente in “progetto”, viene spesso confuso con l’arte ma, in realtà, questa è una definizione riduttiva e a tratti errata. È più corretto dire che il design è un’arte quanto una scienza.

Gli oggetti di design seguono processi calcolati, a volte a scapito del bello. Il design è la creazione di un’esperienza con tutto il processo che la anticipa, con lo scopo di restituire qualcosa che metta insieme invenzione e stile e, spesso, di trasferire un futuro immaginato in oggetti di uso comune.

Non ce ne rendiamo conto, ma il design è costantemente intorno a noi. Raramente pensiamo al design degli oggetti che usiamo ogni giorno: non ci fermiamo, ad esempio, a riflettere sull’origine della penna a sfera quando scriviamo, o della caffettiera quando ci prepariamo un caffè.

Eppure, questi oggetti di uso quotidiano così diffusi sono stati scrupolosamente progettati per funzionare così bene da pensare che siano esistiti da sempre: ecco cos’è il buon design.

Gli oggetti di design più famosi della storia

Cosa ti viene in mente quando senti parlare di “icone del design”? Forse il nome Eero Saarinen non ti dice nulla, ma se vedi una foto della sua famosissima Tulip Chair, siamo sicuri che ti risulterà familiare, anche dopo quasi 70 anni dalla sua creazione.

Quest’oggetto di design che stravolge il concetto di seduta, quando fu creato nel 1956, divenne presto simbolo di un’epoca, presente in scene di film futuristici e negli angoli delle sale più chic del globo. Ancora oggi non ha perso la sua potenza scenica, trasformandosi in oggetto di design eterno.

Tulip Chair

Lo stesso potremmo dire della Sedia Barcellona in pelle e acciaio di Ludwig Mies Van Der Rohe che vide la luce nel 1929, così innovativo che oggi viene scambiato per un oggetto di design contemporaneo.

O ancora, la Lampada Arco del 1962 di Castiglioni Brothers, un capolavoro di minimalismo funzionale ancora prodotto dall’azienda italiana Flos.

Ma gli oggetti di design che hanno fatto la storia non si riducono all’arredamento della casa. Nel campo della moda sono un esempio la mitica Kelly Bag di Hermes, vera icona di stile e oggetto del desiderio di tante donne, oppure il Love Bracelet di Cartier, semplice quanto innovativo.

Oggetti di design famosi per la casa

Tanti pezzi di design per la casa considerati iconici ancora oggi appartengono al periodo che va dagli anni ‘30 agli anni ‘60. È in quest’epoca che la funzionalità degli oggetti assunse un nuovo stile elegante e essenziale, catturando lo spirito del tempo.

Una serie di disegni in nuovi materiali, con nuove forme, prodotti da aziende americane, scandinave, italiane e brasiliane, tra le altre, univa la sobrietà degli anni della guerra al cauto ottimismo del periodo successivo. Toccarono le note giuste allora, e continuano a farlo ancora oggi.

Quando parliamo di oggetti di design dell’epoca, a parte i già citati, non possiamo non nominare le lampade Dragonfly di Tiffany Studios. Sempre restando in tema di lampade, ma con un design completamente diverso, troviamo la Eclisse, disegnata da Vico Magistretti e prodotta dalla nota azienda made in Italy Artemide nel 1965.

La poltrona Sacco prodotta da Zanotta è frutto dell’estro di Piero Gatti, Cesare Paolini e Franco Teodoro. Diventata famosa anche grazie alla sua apparizione in uno dei film di Fantozzi, ancora oggi è prodotta dall’azienda e esistono diverse imitazioni, anche se di minor pregio.

Oggetti di designer famosi: i più strani

Ci sono oggetti per la casa frutto di famosi designer che hanno occupato un posto importante nella storia dell’arredamento. Molti di questi sono diventati così iconici che si riconoscono al primo sguardo, anche se non siamo esperte sull’argomento.

Alcuni sono veri investimenti che di sicuro non perderanno mai valore. Aggiungere di uno di questi leggendari oggetti di design ai tuoi interni potrebbe creare un punto di contatto culturale tra ieri e oggi.

Balloon Dog Sculpture Collection

L’artista pop moderno Jeff Koons fece notizia quando, nel 2014, una delle sue sculture di cani a palloncino ottenne uno dei prezzi più alti mai visti nella storia per le opere d’arte di un artista vivente. Ora, versioni più piccole e più abbordabili di questo cane dispettoso sono disponibili in una serie molto limitata.

La Balloon Dog Sculpture Collection è una collezione divertente, allegra, maliziosa e sfacciata. Si tratta di cani palloncino lucidi dai colori vivaci in varie pose: POPek (cane palloncino accovacciato con cacca di palloncino) PEEpek (cane palloncino che fa pipì) HAPPY (cane palloncino giocoso con palla palloncino) STRETCHING e cani palloncino GIÙ e HUMPEK .

Gufram Cactus

Guido Drocco e Franco Mello hanno creato l’iconico Cactus nel 1972, un perfetto riflesso della pop art del momento. Oggetto di molteplici, libere e spesso ambigue interpretazioni, Cactus è l’icona del design italiano che ha rivoluzionato l’arredamento domestico, sovvertendo i confini tra spazio interno e spazio aperto.

Cactus incarna la grinta, la fantasia e l’umorismo del design degli anni Settanta. In grado di attirare su di sé l’attenzione di tutti, questo albero da ingresso si riscatta a tutti i costi dal funzionalismo, perché può svolgere la sua funzione, ma anche essere usato come un allegro elemento decorativo.

Spremiagrumi Juicy Salif

Juicy Salif

Anche se controverso come spremiagrumi, Juicy Salif è un’icona innegabile del design moderno. Philippe Starck lo ha progettato nel 1990 e rimane oggi un pezzo da esposizione di culto: scultoreo, elegante e sicuro di avviare conversazioni appassionate tra i culinari.

Chi pensa di non poterne fare a meno, può acquistarlo a un prezzo assolutamente abbordabile (anche se un pochino caro per uno spremiagrumi) da Alessi.

Chess Set di Man Ray

Nato nel 1890, Man Ray è stato un artista visivo americano che ha trascorso gran parte della sua carriera in Francia. Considerato un pioniere del movimento surrealista, era noto soprattutto per la sua fotografia, anche se si considerava soprattutto un pittore.

Man Ray ha progettato da solo questo set di scacchi con pezzi geometrici astratti meravigliosamente surreali. Oggi è ancora prodotto su licenza dal Man Ray Trust, sapientemente costruito in legno massello di faggio.

Piccoli oggetti di design famosi da regalare

Ci sono tanti piccoli oggetti di design da regalare nelle occasioni più disparate che possono rendere il nostro gesto originale e apprezzato, soprattutto dagli appassionati del genere. Che sia un dono per la nuova casa, per le nozze o anche per un compleanno, l’oggetto di design è una scelta giusta per chi ha praticamente già tutto.

Non è necessario che sia costoso, se vuoi fare un regalo di design ma hai risorse limitate, ecco alcune idee che ti faranno fare bella figura!

  • Spegni candela Bzzz di Alessi: se hai un’amica che ama profumare la casa con le candele, questo è il regalo perfetto per lei. Realizzato in zama cromata, made in Italy, ha un simpatico design a forma di ape.
  • Cestino Barket di Alessi: nelle varianti cromata o mat, è un cestino centrotavola perfetto per la casa minimal.
  • Bicchieri in Vetro Toiletpaper di Seletti: per il single incallito, il set di 6 bicchieri della collezione Toiletpaper hanno stampe diverse ideate dai designer Pierpaolo Ferrari ed Elliott Erwitt.
  • Bollitore Plissé di Alessi: un accessorio pratico ed elegante, disponibile in 4 colori, è il regalo perfetto per la coppia che ama il design ma anche la praticità.
  • Ciotola per cani Lulà di Alessi: ideale per chi vive con un cane, la ciotola in resina termoplastica e interno in acciaio inox cromato è un accessorio divertente e utile al tempo stesso.
  • Contenitore Trullo di Kartell: ideato dal designer Fabio Novembre, questo accessorio da cucina ha una simpatica forma che ricorda un trullo pugliese. Realizzato in tecnopolimero termoplastico trasparente colorato, è perfetto per la mamma.
  • Lampada da tavolo Nessino di Artemide: Versione mini di Nesso, l’iconica lampada progettata nel 1967, da Giancarlo Mattioli e dal Gruppo Urbanisti Città Nuova, mantiene ancora oggi lo stesso design attrattivo.
  • Candelabro Abbracciaio di Kartell: composto di due sagome unite, ricorda un abbraccio stilizzato. Raffinate finiture metal per questo portacandele realizzato da Philippe Starck e Ambroise Maggiar che non passa inosservato.
  • Appendiabiti Tree di Bonaldo: da regalare solo se conosci bene i gusti di chi lo riceverà, l’appendiabiti Tree è adatto a case o uffici moderni e dinamici. Base in acciaio ricoperta da una struttura in plastica colorata, la particolarità è anche nella forma che ricorda un albero spoglio.