Dieta, le migliori della settimana dal 20 al 26 maggio

Le diete migliori della settimana per arrivare in forma alla prova costume senza rinunciare al gusto

Il calendario non mente: il tempo che manca alla prova costume è sempre meno e bisogna darsi da fare.

Ok, senza dubbio avere alle spalle un inverno all’insegna degli stravizi alimentari non è il massimo, ma si può porre rimedio in diversi modi. Chi ha già in calendario una fuga ai primi di luglio, può per esempio porsi come obiettivo la perdita di 10 kg in un mese con una dieta che riattiva il metabolismo.

Cosa prevede? Tanto spazio per la carne, il pesce e i legumi. Questi ultimi sono degli ottimi alleati della forma fisica in quanto, grazie al loro contenuto di fibre, favoriscono il transito intestinale e aiutano a mantenersi sazi. In questa dieta le fibre sono protagoniste fin dalla colazione, che deve essere nutriente, ma non troppo calorica. Ottimo, per esempio, è il mix latte vegetale di soia/avena accompagnato da frutta fresca o secca. A tutto questo bisogna poi aggiungere una tazza di caffè e uno yogurt.

La primavera inoltrata ci regala anche tantissimi frutti gustosi, che possono rivelarsi funzionali al dimagrimento. Non è un caso che sia popolarissima la dieta delle fragole! Come funziona? In maniera molto semplice: basta introdurle con regolarità nella propria alimentazione quotidiana, approfittando della colazione o della merenda.

Per ottimizzare l’effetto snellente – si possono perdere fino a 3 kg in un mese – è consigliabile puntare su fragole biologiche. Come consumarle? Qui le scelte non mancano. Si può preparare un centrifugato e aggiungere qualche goccia di limone, così da amplificare l’effetto antiossidante già molto alto delle fragole. Ovviamente è bandito lo zucchero, che aumenta l’apporto calorico e neutralizza i benefici della vitamina C.

Chi ha bisogno di un rimedio d’urto in vista del primo week end al sole (sperando che il meteo sia clemente), può provare invece la dieta semiliquida, che consente di perdere circa 2 kg in un paio di giorni. Si tratta di una dieta depurativa lampo da seguire con molta cautela e per non più di 24 ore. Prevede due varianti, la prima decisamente drastica e la seconda più soft. Optare per la prima significa assumere esclusivamente tè, tisane e succhi di frutta. Nel caso della seconda, invece, si possono introdurre anche zuppe, frullati, centrifugati e puree semi dense a base di frutta.

Se questi regimi alimentari appaiono troppo proibitivi, ci si può “consolare” con la dieta di Matilda. In questo caso si fa un giro in California, dove vive una simpatica vecchietta di nome Matilda Curcia. Ultra centenaria (ha spento la candelina a tre cifre l’anno scorso), la donna ha scardinato tutte le regole base della sana alimentazione.

A tutti quelli che le hanno posto domande sul suo stile di vita e su come abbia fatto ad arrivare all’ammirevole traguardo dei 100 anni, ha risposto parlando di un regime alimentare ben poco convenzionale e basato sull’assunzione di patatine fritte e birra! Come ha rivelato nel corso di un’intervista all’emittente NBC, quest’ultima deve essere rigorosamente Guinness. Non c’è che dire: la storia di Matilda ci ricorda l’importanza di premiarsi di tanto in tanto con uno snack gustoso.

Tornando un attimo alle diete depurative, grandi classici del benessere e della ricerca della forma in vista della prova costume, non si può non fare cenno alla dieta Fat Smash, ideata dal Dottor Ian Smith e scelta dalla diva di Desperate Housewives Marcia Gross. Pensata per chi vuole perdere circa 5 kg in 3 settimane, si basa sull’eliminazione dei grassi e sull’introduzione nel regime alimentare quotidiano di cereali integrali, pesce, pollame e verdure. Per ottimizzarne gli effetti è importantissimo optare per modalità di cottura sane, come per esempio quella a vapore.

Un’altra ottima soluzione per perdere peso in poco tempo è la dieta della frutta, regime ipocalorico che consente di tirar giù fino a 1,5 kg al giorno. Anche in questo caso si parla di un regime da seguire per un periodo di tempo limitato, massimo tre giorni. Cosa prevede? Il fatto di consumare esclusivamente frutta di stagione. Ci si può sbizzarrire con spremute, centrifugati e puree, a patto che la frutta venga cotta a una temperatura non superiore ai 60°C, così da non alterarne la carica nutritiva. Inoltre, è molto importante consumarla con la buccia.

Chi vuole arrivare al massimo della forma alla prova costume senza rinunciare a un tocco di dolcezza può provare la dieta del miele. Questo straordinario alimento è infatti in grado di innescare dei meccanismi metabolici che inibiscono il desiderio di zucchero. La dieta che porta il suo nome prevede un regime senza conteggio di calorie.

L’unica regola? Sostituire lo zucchero con il miele e concludere la giornata sciogliendone un cucchiaio grande nella propria bevanda preferita. Il risultato? Un metabolismo più attivo e una qualità del sonno migliore. Come dimostrato dal nutrizionista Mc McIness, il miele è infatti in grado di proteggere il cervello dal sovraccarico glicemico e di ridurre lo stress notturno, combattendo quello che è uno dei principali fattori causali dell’obesità, ossia la cattiva qualità del riposo notturno.

Le alternative per ritornare in forma con gusto non mancano! Ricordiamo sempre che, per ottenere risultati, è necessario essere costanti, abbinare l’attività fisica e consultare il proprio medico di fiducia prima di iniziare qualsiasi regime alimentare.

Dieta, le migliori della settimana dal 20 al 26 maggio