Pressione alta in menopausa: attenzione all’aspirina

Consigli medici per contrastare l’ipertensione in menopausa: dieta sana e addio all’aspirina

L’avvicinarsi alla menopausa non dev’essere visto come una condanna. Molte donne sono quasi rassegnate all’idea di dover vedere aumentare il proprio peso e al tempo stesso ritrovarsi a combattere con l’ipertensione. È un problema reale, che colpisce moltissime donne, che non deve però essere ritenuto inevitabile. C’è qualcosa che possiamo fare, seguendo i consigli degli esperti, come nel caso del dottor Filippo Crea, direttore del dipartimento di scienze cardiovascolari presso il Gemelli di Roma.

Il primo passo da fare contro l’ipertensione, spiega il medico, è controllare periodicamente la propria pressione. Non si hanno infatti dei sintomi a cui fare attenzione, di conseguenza un controllo può risultare utile e salvifico, dal momento che l’ipertensione rappresenta un forte fattore di rischio per ictus e infarto. Se in età giovanile i valori pressori di una donna sono in media più bassi rispetto all’uomo, con l’avanzare degli anni questi vanno stabilizzandosi. Raggiunta la menopausa, si può registrare un rapido aumento dei valori, per ragioni non ancora del tutto chiare. Per questo motivo però risulta fondamentale monitorare minima e massima con regolarità.

Sempre più donne si affidano alla terapia sostitutiva ormonale, che non ha però offerto dati univoci per poter confermare che riduca il rischio cardiovascolare. Esistono infatti alcuni studi che spiegano come tale terapia possa aumentarli. Il consiglio è dunque quello di utilizzarla con cautela e parsimonia, soltanto nel momento in cui i sintomi della menopausa dovessero mostrare un’intensità preoccupante.

Come detto, in questa fase della vita di una donna i valori vanno ad avvicinarsi a quelli di un uomo. Si tende dunque a dare gli stessi consigli. Lo stile di vita da condurre dovrebbe basarsi su un regolare controllo del proprio peso. Sarebbe dunque utile controllare l’indice di massa corporea, dividendo il proprio peso per l’altezza al quadrato. Se il risultato è tra 20 e 25, non ci sarà nulla di cui preoccuparsi.

Spesso, col passare degli anni, si rinuncia del tutto all’attività fisica, mentre il proprio corpo avrebbe bisogno di continui stimoli, insieme con una dieta sana, basata su verdura e pesce, e l’addio definitivo al fumo (qualora fumatori). Uno stile di vita corretto può fare molto per tenere sotto controllo la pressione. Se però non dovesse bastare, si dovrà far ricorso a dei farmaci anti-ipertensivi.

Curarsi da soli, basandosi sulle proprie esperienze e quelle di conoscenti, non è mai una buona idea. Si consiglia dunque di affidarsi alle cure del proprio medico. Spesso si fa ricorso all’aspirina, ma occorre ricordare che una donna che sviluppa ipertensione in menopausa, ma non ha una storia clinica di malattie cardiovascolari, non dovrebbe utilizzarla (stesso dicasi per gli uomini). Si tratta di un rimedio spesso adoperato e del tutto errato e sconsigliato dai medici.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Pressione alta in menopausa: attenzione all’aspirina