La salute del sorriso: i benefici della propoli

Le proprietà antimicrobiche della propoli sono conosciutissime ed è possibile sfruttarle anche per la salute della bocca attraverso cinque facili impieghi

Tatiana G. Rizzati

Tatiana G. Rizzati Igienista dentale e blogger

La propoli è una sostanza dall’aroma caratteristica e dalla consistenza resinosa che le api elaborano a partire dalla corteccia delle piante. E’ un composto totalmente naturale con comprovate caratteristiche benefiche per la salute dell’organismo. Chi di noi non l’ha mai utilizzata!

D’inverno viene impiegata ad esempio come spray per la gola irritata, ma anche come integratore per aiutare le difese immunitarie nel passaggio tra la stagione calda e quella fredda.
Il motivo all’origine di questo tipo di impieghi è sostanzialmente uno: la propoli ha un dimostrato potere antibatterico, antifungino e antivirale nei confronti di germi patogeni di cui inibisce la proliferazione. Non a caso è spesso definita un vero e proprio antibiotico naturale.

Ecco quindi che diventa un valido alleato ogni qualvolta sia necessario contrastare delle infezioni. I preparati liquidi a base di propoli hanno inoltre una consistenza resinosa che crea una patina protettiva delle zone dove viene applicato localmente e possiede anche un discreto potere antinfiammatorio.

Ovviamente la propoli è impiegabile ed estremamente utile anche a livello del cavo orale, eccone  allora 5 utilizzi :

1.  una soluzione di  tintura madre può essere utilizzata diluita per effettuare degli sciacqui protettivi anticarie poiché l’azione antibatterica colpisce proprio alcuni dei batteri responsabili della carie dentale ( le percentuali di diluizione vanno concordate con il proprio dentista o igienista dentale per personalizzare il trattamento e in caso di gravidanza è necessario utilizzare le versioni senza alcool -propoli glicolica- )
2. gel orali al propoli e sciacqui di tintura madre possono essere utilizzati per agire localmente lungo il bordo gengivale in caso di tasche parodontali poiché è capace di inibire la proliferazione dei batteri responsabili della malattia parodontale, detta anche piorrea
3. la tintura madre in soluzione idroalcolica può essere applicata pura sulle afte, non preoccupatevi, è normale che bruci ma poi fa guarire più in fretta
4. la tintura madre in soluzione idroalcolica può essere utilizzata sulle lesioni herpetiche del bordo delle labbra
5. una soluzione di tintura madre può essere valutata anche in caso di mughetto, previa indicazione del dentista o dell’igienista dentale

Attenzione: la propoli ha un colore brunastro caratteristico che in seguito ad uso prolungato può provocare la pigmentazione delle superfici dentali. Nel periodo di assunzione il consiglio è di utilizzare un dentifricio dalle proprietà sbiancanti 2-4 volte a settimana e di recarsi dall’igienista dentale a fine trattamento per una seduta di igiene orale con lucidatura dentale (ovvero la rimozione delle macchie).

Tatiana G. Rizzati

Tatiana G. Rizzati Igienista dentale e blogger Laureata in Igiene Dentale esercita la sua professione a Bologna. Già Tutor Universitario e Cultrice della materia in Microbiologia Clinica, oggi si impegna nella divulgazione di concetti importanti per il benessere di tutto l’organismo: la prevenzione e la cura della salute orale. Il suo blog https://www.mysmileroutine.com/

La salute del sorriso: i benefici della propoli