Perché le donne hanno meno orgasmi degli uomini

Da un recente studio di David Frederick emerge che le donne riescano ad avere meno orgasmi degli uomini: ecco le sue motivazioni

L’uguaglianza tra uomo e donna non è stata raggiunta ancora in tutti campi: è stato dimostrato infatti che le donne riescano ad avere meno orgasmi degli uomini. Questa realtà, ormai ampiamente nota, è stata avallata anche da studi recenti che hanno evidenziato come le donne abbiano maggiori limitazioni in campo sessuale. Un rapporto pubblicato all’inizio dell’anno negli Archivi del Comportamento Sessuale ha riferito che il 95% degli uomini ha dichiarato di raggiungere sempre l’orgasmo durante un rapporto sessuale, mentre tra le donne solo il 65% ha confermato questo fatto.

Gli studi di David Frederick

Come ha spiegato nella sua ricerca David Frederickassistente di psicologia presso l’Università Chapman, l’orgasmo delle donne è il fulcro di una speculazione piuttosto intensa: ogni mese infatti decine di riviste, libri e articoli svelano alcuni famosi segreti per aiutare le donne a raggiungere l’orgasmo più facilmente. Secondo lo studioso è importante capire che tra le principali cause di questa insoddisfazione ci sono tre motivi in particolare:

  • l’immagine che ogni donna ha del proprio corpo. Frederick sostiene che le donne tendano ad essere più insoddisfatte del proprio corpo rispetto agli uomini e questo potrebbe interferire con il sesso. Questa controversa considerazione di sé può influenzare la soddisfazione sessuale e la capacità di avere un orgasmo se le persone sono maggiormente concentrate sulla loro insoddisfazione piuttosto che sull’esperienza sessuale;
  • lo stigma sociale che deriva da anni di discriminazione. Secondo Frederick infatti c’è più stigma contro il desiderio sessuale femminile rispetto a quello maschile e questa condizione potrebbe inibire la donna, influendo notevolmente sul suo umore e quindi spostando la sua concentrazione per il rapporto sessuale verso altri pensieri;
  • la situazione anatomica femminile. Non sono solo questioni sociali ed estetiche quelle che possono agire come barriera all’orgasmo: talvolta dipende anche dalla particolare anatomia femminile di ogni singola donna. Se la distanza tra il clitoride e l’apertura urinaria è inferiore a 2 cm, probabilmente la donna riuscirà a raggiungere l’orgasmo durante il rapporto sessuale, secondo Elisabeth Lloyd, docente di biologia e filosofia dell’Università di Indiana. Se invece la distanza dovesse essere maggiore, allora è probabile che la donna non riuscirà a concludere il rapporto in modo soddisfacente.
Perché le donne hanno meno orgasmi degli uomini