Erano ricchi e famosi. Ora sono caduti in disgrazia

Dalle stelle alle stalle, ecco gli ex personaggi famosi della televisione italiana che oggi lamentano una vita economicamente difficile

É decisamente difficile restare sulla cresta dell’onda per molti anni, quando si parla del mondo dello spettacolo. Per questo motivo diventa cruciale gestire al meglio il proprio patrimonio, fin quando è intatto. Molti vip o ex tali lamentano tracolli finanziari dovuti a investimenti consigliati da manager o altri, risultati poi fallimentari.

Oggi non è raro leggere di vecchi volti dello spettacolo italiano lamentarsi di condizioni di vita disagiate, anche quando la pensione percepita è di ben 2mila euro, ben sopra il livello medio della popolazione nazionale. È questo il caso di Gianfranco D’Angelo, che ha avuto modo di dire la sua a Domenica Live, all’interno della rubrica denominata “Vip senza soldi”.

Ha oggi 82 anni e ha spiegato di dover ancora lavorare perché non riesce a vivere con la sola pensione percepita. La cifra percepita ha però fatto storcere il naso sia sul web che in studio, dove Karina Cascella, opinionista del programma di Barbara D’Urso, ha più volte sottolineato come si tratti di una somma più che decente per vivere una vita dignitosa.

Il problema sorge laddove s’intenda vivere seguendo gli standard di quando si era all’apice del successo. A difendere l’ex volto noto della tv è Lorenzo Crespi, che a sua volta ha spiegato, nel corso degli ultimi anni, di star affrontando difficoltà economiche: “Chi lavora nel mondo dello spettacolo sa bene che si pagano molte tasse. Capisco dunque Gianfranco. Quei duemila euro sono davvero pochi, rispetto a quanto versato in tanti anni di carriera”.

Su Twitter è però scoppiata la polemica, con il pubblico che ha evidenziato quali siano gli stipendi medi oggi percepiti. Chi ha lavorato nel mondo dello spettacolo ha ricevuto lauti stipendi e, stando al sentore generale, la gestione di quei soldi non può oggi ricadere sullo Stato. Se un tempo si è deciso di sperperare, non ci si può di certo lamentare di pensioni dignitose ma non da nababbi.

Ne è nata una dura discussione tra la Cascella e Crespi, il quale ha continuato a difendere la categoria degli artisti, ribadendo come chi faccia l’opinionista non ha voce in capitolo in merito: “Non puoi commentare alcun artista, – riferito alla Cascella – tu sei il nulla”. Questi gli argomenti dell’attore, dinanzi alla provocazione della donna: “Trovati un lavoro”.

A raccontare la sua storia difficile è stata anche Michela Miti, volto storico della commedia italiana. Dall’insegnante nei film di Pierino alle pellicole al fianco di Lino Banfi: “Ho rifiutato troppe proposte indecenti. – ha dichiarato a Di Più – Chi poteva, me l’ha fatta pagare mettendomi in un angolo”. Oggi vive con sua madre ma, come ha ammesso, sta per vendere la casa dove risiede, lasciando il centro di Roma per la periferia. A 55 anni, è tempo di cambiare vita.

A farlo ci ha provato anche Marco Baldini, che nel corso della sua carriera ha sprecato svariate chance. Dalla collaborazione con Fiorello ai tentativi in radio. Nulla da fare, con il vizio del gioco e i debiti accumulati che lo hanno infine stritolato.

Nel corso degli anni ha anche ammesso d’aver ricevuto un prestito da Linus, boss di Raio Deejay, che non ha mai restituito. Le indagini condotte sul clan dei Casamonica hanno inoltre svelato come ci fosse anche il suo nome tra le vittime degli usurai, per un totale di 600mila euro di debiti.

Erano ricchi e famosi. Ora sono caduti in disgrazia