Live, la D’Urso chiude con un pensiero per Zanardi e la forza di Lory Del Santo

Barbara D'Urso dedica un pensiero ad Alex Zanardi e accoglie le confessioni di Lory Del Santo sul figlio Loren

Ultima scoppiettante puntata per Live. Barbara D’Urso conclude così una stagione veramente particolare e faticosa, ma che ha riscontrato grande successo. Lo show, infatti, a causa della recente emergenza sanitaria è stato leggermente modificato, inserendo nella prima parte momenti di informazione e confronto. Ma gli imprevisti non sono finiti. A causa di un incidente domestico, infatti, la conduttrice ha dovuto indossare un inedito accessorio.

Lo aveva annunciato ai suoi fan qualche giorno fa con un video su Instagram: Barbara D’Urso si è ustionata la mano destra. Per questo motivo deve necessariamente indossare una fasciatura anche durante la diretta di Live. Nonostante il fastidio e il dolore, che sta tenendo sotto controllo con i medicinali, la conduttrice però non ha voluto mancare l’appuntamento con il suo pubblico, e ha continuato a lavorare per costruire un’accattivante puntata di Live.

Barbara D’Urso non ha rinunciato neanche allo stile. Ha, così, indossato un bellissimo tubino nero in pizzo, con inserti in oro in stile barocco su tutta la scollatura a barchetta, che ha messo in evidenza il suo fisico perfetto. Per coprire la fasciatura sul braccio, la conduttrice ha optato, poi, per un tocco di classe con un accessorio speciale: un guanto nero di pizzo.

Il suo pensiero, nonostante l’infortunio, è andato immediatamente al suo pubblico. La conduttrice, infatti, prima di far entrare in studio i suoi ospiti, ha voluto ringraziare i telespettatori di Live – Non è la D’Urso:

Questa sera è l’ultima puntata di questa stagione, ripartiremo il tredici settembre. Sono accadute delle cose, abbiamo iniziato il programma in un modo e poi il mondo si è fermato. Io voglio solo dire grazie a tutti.

Barbara D’Urso si è, poi, unita alle voci che, nei giorni scorsi, si sono sollevate per inviare messaggi di speranza ad Alex Zanardi, che più volte è stato suo ospite in passato e che rimasto coinvolto in un brutto incidente:

Grandissimo maestro di vita, incredibile. Ce la farà anche questa volta, siamo qui tutti a pregare per lui. È un grandissimo uomo.

Toccante anche l’intervista con Lory Del Santo, che ha voluto parlare a cuore aperto del figlio minore Loren, che si è tolto la vita a causa di una grave malattia. Ha ripercorso, così, il percorso che ha portato alla sua nascita e allo sviluppo della sua malattia:

Mi sono posta questa domanda: se io avessi saputo dall’inizio che lui avrebbe sviluppata questa malattia, che comunque è irreversibile, che non ci si può fare nulla e non c’è medicina al mondo che lo può guarire. Io avrei passato vent’anni della mia vita infelice. E invece ho passato vent’anni molto felici. E forse è stato un bene, perché comunque non avrei potuto salvarlo. Questa è la cosa che mi dà molta forza.

Con le lacrime agli occhi, emozionata ma determinata a ricordare con il sorriso Loren, ha aggiunto:

Il dolore se non la controlli diventa una malattia cronica, io devo vincere. Nella vita ci sono cose che accadono. La filosofia aiuta tantissimo: bisogna dare dei grossi valori alle cose. Io voglio combattere per tutte le persone del mondo che soffrono per drammi di questo tipo. Io sono con loro.

Un’intervista non semplice da affrontare per Lory Del Santo e che, Barbara D’Urso, visibilmente commossa, ha provato a portare avanti con la massima delicatezza. “Devi essere forte per chi ti vuole bene”, ha infine concluso la showgirl.

Dopo quello che è stato un vero e proprio tour de force, fatto di imprevisti, difficoltà e grandi soddisfazioni, Barbara D’Urso è pronta a godersi delle meritate vacanze. Tornerà in onda a settembre non solo con Live, ma anche con tutti i suoi programmi. Quali saranno i suoi progetti per sorprenderci?

Barbara D'Urso

Il look di Barbara D’Urso. Fonte: Instagram.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Live, la D’Urso chiude con un pensiero per Zanardi e la forza di...