Isola dei Famosi: Akash e la triste storia dei “belli che non ballano”

Isola, Akash Kumar, il bellissimo modello eliminato dopo una settimana e rifiutatosi di restare sull’ultima spiaggia, è la dimostrazione vivente che non basta essere belli per “ballare” (Degan e Nudo insegnano)

L’Amica Speciale Semplicemente #unadivoi

Akash Kumar, secondo eliminato dell’Isola dei Famosi 2021, è la dimostrazione vivente che (per fortuna) in tv e nella vita la bellezza non è tutto. Perché se pure sei stato baciato dalla natura – o aiutato dalla chirurgia, secondo qualche maligno – e sulle foto, sui social, appari come un Dio, talvolta basta aprire bocca per crollare dal piedistallo e ridiventare umano e “piccolo” quanto se non più degli altri.

Akash è l’esempio lampante di come a volte sia meglio restare muti e sorridere dai manifesti che aprire bocca e togliere ogni illusione.

Un ragazzo bellissimo, al limite della perfezione, reduce da un altro reality, Ballando con le stelle, dal quale si trascinava una zavorra di polemiche legate alle sue (presunte) molteplici identità e alla natura dei suoi occhi. Ma fin qui: chissenefrega.

Arrivato sull’Isola, in poche ore è riuscito a rendervi inviso ai compagni e finire dritto in nomination. E anche qui: che sarà mai, la solita musica. Sì perché la storia dell’Isola è piena di uomini bellissimi ma poco diplomatici, simpatici o “sociali”: Walter Nudo e Raz Degan ne sono esempi perfetti. Bellissimi ma per nulla amati dai compagni di avventura, entrambi sono riusciti a rivelarsi uomini con gli attributi, il primo resistendo fino alla fine in isolamento sull’ultima spiaggia, il secondo vivendo in solitudine, isolato dal gruppo e dalle strategie. E vincendo alla fine l’Isola, nonostante tutto e tutti, guadagnando in un colpo solo montepremi e stima del pubblico. Dimostrandosi, in poche parole, belli e cazzuti.

Akash, invece, non ce e vogliano follower e amici, si è dimostrato l’esatto opposto; il classico “bello che non balla“. Un concentrato di luoghi comuni, frasi fatte (“Io la mia isola l’ho già vinta, esco comunque vincitore”; “Strategie e trash non mi appartengono, sono puro e ho fuori una carriera che mi aspetta”) che avrebbero avuto un senso a fine reality, ma dette a sei giorni dall’inizio del gioco hanno fatto sorridere più che emozionare. E innervosire la conduttrice Ilary Blasi: “Mi dispiace, noi abbiamo dato spazio a te anziché a qualcun altro che magari l’avrebbe fatta più volentieri. E sicuramente meglio. Prendi il tuo sacchetto e torna in Italia“.

Poteva giocarsi al meglio le sue carte il bell’Akash: aveva anche vinto la prova di forza contro il super palestrato Gilles Rocca, stava integrandosi nel gruppo, invece alla prima difficoltà ha mollato. A nulla sono valse le esortazioni dell’opinionista  Tommaso Zorzi: “Credimi che arrivare fino alla fine è importante, un reality ti può regalare quella visibilità e affetto del pubblico che un domani potrebbero rivelarsi molto importanti”;  o di Iva Zanicchi: “Potrei essere tua nonna o bisnonna, ma fidati che uscire in questo modo non ti fa onore“.

Niente da fare: Akash era impallato sul: “Torno a casa, ho vinto le mie paure e insicurezze, non ero venuto per vincere né per restare  lungo“. E prima che Ilary,  dopo aver sentito quest’ultima infelice frase, lo asfaltasse come solo lei sa fare, ci ha pensato Elettra Lamborghini a chiudere nella miglior forma possibile: “Allora ciao. E salutame à soreta“.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Isola dei Famosi: Akash e la triste storia dei “belli che non ballan...