Giovanna Mezzogiorno: “Cerco serenità”. La replica alle critiche dopo il divorzio da Fugolo

L'attrice si è separata dal marito Alessio Fugolo e ora ha deciso di mettere un freno alle troppe critiche circolate sul suo conto

Una vita che è cambiata radicalmente e in poco tempo, quella di Giovanna Mezzogiorno, che ha deciso di raccontarsi dopo la separazione dal marito Alessio Fugolo. L’attrice, nel cast del film Amanda di Carolina Cavalli, ha così scelto di replicare in prima persona alle voci che sono circolate sul suo conto, mettendo definitivamente un punto sulle dicerie che hanno riguardato il suo momentaneo allontanamento dagli schermi.

Giovanna Mezzogiorno, la sua risposta alle troppe critiche

Si è esposta in prima persona, con il chiaro intento di proteggere se stessa e la sua famiglia, che ama sopra ogni cosa. Lo ha fatto sulle colonne del settimanale Oggi, parlando apertamente delle motivazioni che l’hanno portata a mettere in pausa il suo lavoro per dedicarsi alla sua vita privata: “Ho avuto due gemelli (Zeno e Leone, ndr), mi sono dedicata a loro, l’ho detto, ma non basta mai. Se lavoro di meno partono le leggende metropolitane: dicono che sto male, che mi drogo, bevo, prendo psicofarmaci, tra un po’ faccio pure le rapine. Ci sono anche i commenti sul mio corpo. C’è stato un periodo in cui sono ingrassata e allora? È un colossale chissenefrega. Oggi sono diversa? Ho fatto attenzione a quello che mangiavo, sport no che sono pigra. Ma ancora: a chi importa? Conta che io il mio lavoro lo faccio bene, ci metto tutto, sempre”.

Zeno e Leone, che oggi per lei rappresentano tutto, hanno 11 anni. Dopo la fine del matrimonio con il loro padre, Alessio Fugolo, per lei sono diventati la priorità assoluta: “Sono nati settimini, pesavano un chilo e mezzo. Per i primi anni ho pensato solo a loro, di giorno, di notte. Sono la cosa più bella, vorrei che non soffrissero mai. Li tengo lontani da Internet, dai cellulari, dal brutto che c’è fuori. Spero che crescano sereni. Sono già stata un’adolescente abbastanza complicata io”.

Una scelta che rivendica con fermezza e che oggi rifarebbe di certo, nonostante tutte le (assurde) critiche ricevute e le voci che – a suo dire – non corrisponderebbero affatto alla realtà.

Giovanna Mezzogiorno, il lungo amore per Alessio Fugolo

L’amore tra Giovanna Mezzogiorno e Alessio Fugolo è finito dopo 13 anni di matrimonio e due figli bellissimi, che continueranno a crescere insieme. Il 2009 è stato l’anno del Sì, a Grinate, prima del trasferimento a Torino dove hanno deciso di costruire la loro famiglia. Nel 2011 sono infatti arrivati Zeno e Leone, nati prematuri (di 7 mesi), ai quali l’attrice si è dedicata completamente. Per loro, ha lasciato il lavoro e si è allontanata dal grande schermo per 3 anni. Una scelta che certamente rifarebbe e che oggi non rinnega.

Insieme, hanno diviso la passione per il cinema ma hanno sempre voluto tenere la famiglia lontana dai riflettori. Attrice lei, macchinista nel dietro le quinte lui, si sono conosciuti nel 2009 sul set del film Vincere di Marco Bellocchio e nello stesso anno si sono sposati. Nella lunga intervista concessa a Oggi, non è voluta entrare nel merito dei motivi che hanno portato alla rottura, limitandosi a rispondere a tutto quello che è stato ingiustamente detto sul suo conto.