Giancarlo Magalli in tribunale contro la sorella per difendere il cugino

Giancarlo Magalli ha testimoniato in tribunale contro la sorella Monica, accusata di aver truffato un cugino

Giancarlo Magalli al centro di una battaglia in tribunale contro la sorella Monica. Il celebre conduttore ha testimoniato a favore di un cugino, al quale Monica avrebbe sottratto beni per centinaia di migliaia di euro. Ma non solo, Magalli ha fatto molto di più prendendo a cuore la vicenda e nel nome della verità.

Come riportato da Il Giornale, è stato proprio questo cugino di Giancarlo Magalli a muovere per primo la pesante accusa contro Monica che, a suo dire, l’avrebbe truffato approfittando non solo del suo buon cuore, ma anche di un suo momento di debolezza. L’uomo ha, infatti, perso i genitori e quell’evento lo ha colpito a tal punto da farlo cadere in depressione.

Dal canto suo Monica Magalli, promotrice finanziaria, avrebbe convinto il cugino a cederle la gestione dei beni ereditati dallo zio Augusto, al quale il conduttore era molto legato. Ma è stato proprio questo ad alimentare una situazione inaspettata: come affermato dal cugino del conduttore, per Monica era comunque prevista una parte di eredità, che però avrebbe ricevuto soltanto alla morte del parente.

“Mi sono ritrovato spogliato dei miei beni da vivo”, ha dichiarato il cugino di Giancarlo e Monica Magalli. Ed è così che è iniziata la battaglia in tribunale nella quale si è ritrovato coinvolto anche il conduttore, inizialmente incredulo di fronte ad accuse tanto gravi. In fondo è comprensibile che un fratello abbia difficoltà a pensare che la propria sorella faccia qualcosa del genere.

Un’udienza dopo l’altra, Giancarlo Magalli si è impegnato a far luce sulla questione, arrivando al punto di testimoniare al Tribunale di Roma contro Monica, fornendo in prima persona prove a favore del povero cugino. Rimasto insoddisfatto dalle risposte e dalle giustificazioni della sorella, il conduttore ha preso l’iniziativa e ha registrato una telefonata con il cugino.

“Ecco perché lo portavate sempre in giro per feste e viaggi – si sente nella conversazione, ascoltata anche in aula -, era per togliergli un po’ tutto…Non era una bella cosa. Mi spiego dove sono finiti i soldi di zio Augusto…“. Monica Magalli è stata formalmente accusata di truffa e circonvenzione d’incapace ai danni del cugino. La donna ha respinto ogni accusa.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Giancarlo Magalli in tribunale contro la sorella per difendere il cugi...