Funerali Monica Vitti, il dolore del marito Roberto Russo nel giorno dell’ultimo saluto

L'addio a Monica Vitti è stato un momento di grande dolore: le lacrime del marito Roberto Russo hanno toccato i nostri cuori

Immenso cordoglio e tanta emozione, nel giorno dei funerali di Monica Vitti: la grandissima attrice italiana si è spenta dopo lunga malattia, e sono in molti ad averle donato un ultimo saluto commosso. Suo marito Roberto Russo si è concesso lacrime di dolore, dando il suo addio alla donna che ha sempre amato.

Monica Vitti, il dolore di Roberto Russo

Sabato 5 febbraio 2022 si sono tenuti i funerali di Monica Vitti, una delle più famose attrici italiane del secolo scorso. Venuta a mancare all’età di 90 anni nella sua amata Roma, dove aveva trascorso gli ultimi periodi affrontando una terribile malattia neurodegenerativa, ha lasciato un immenso vuoto nei cuori di tutti noi. Ed è proprio la città eterna ad aver accolto il suo ultimo saluto: il feretro è arrivato in Piazza del Popolo, tra centinaia di persone in silente attesa, ricoperto di mimose e rose gialle, uno splendido omaggio che ha ricordato il colore preferito della Vitti.

La cerimonia, semplice e molto toccante, si è tenuto presso la Chiesa degli Artisti. Tantissime le persone che hanno voluto dire addio a Monica Vitti, e che si sono strette accanto a suo marito Roberto Russo. Il regista, che non l’ha mai lasciata sola in tutti questi lunghi anni segnati dalla malattia, l’ha accompagnata anche nel suo ultimo viaggio, tra lacrime di sofferenza che non ha potuto trattenere. La loro è stata una storia d’amore bellissima, nata e vissuta nel massimo riserbo, anche quando tutti credevano che non sarebbe potuta durare, per la differenza d’età che intercorreva tra i due.

Roberto l’aveva sposata nel 2000, dopo ben 17 anni di fidanzamento, e quando Monica aveva capito che la sua memoria stava iniziando a sfumare è proprio a lui che si era affidata. Chiedendogli di proteggerla nella malattia così come aveva fatto in salute, la Vitti aveva soltanto un desiderio: vivere quel che restava della sua vita lontana da sguardi indiscreti. E suo marito lo ha fatto, costruendo un muro di riservatezza attorno ad una grande donna che, negli ultimi anni di questo suo percorso terreno, ha dovuto affrontare ostacoli enormi.

L’ultimo saluto a Monica Vitti

Tantissime sono le persone che hanno circondato Roberto Russo, nel momento dell’addio a Monica Vitti. Alla cerimonia hanno presenziato grandi personaggi del cinema italiano che con lei avevano avuto modo di lavorare, e di stringere amicizia. Tra questi, anche Giancarlo Giannini, Marisa Laurito, Eleonora Giorgi e Lina Sastri. Bellissime le parole di Walter Veltroni, ex sindaco di Roma, primo a dare il doloroso annuncio della morte della grande attrice – su richiesta proprio di Roberto. È stato lui, al termine dell’omelia, a ricordare la Vitti con un discorso che ha colpito al cuore.

Durante la camera ardente, che è rimasta aperta sino a poche ore prima del funerale, anche Paola Cortellesi ha regalato uno splendido omaggio a Monica: “Ho il rimpianto di non averla mai conosciuta personalmente. Mi sarebbe piaciuto stringerle la mano. La ricordiamo per quello che ci ha lasciato da spettatori e ovviamente, per chi fa questo mestiere, per la strada che ha aperto anche al mondo femminile. È stata mattatrice al pari dei suoi colleghi maschi, cosa che prima non era possibile e oggi lo è. Ha lasciato un’eredità importante agli spettatori e alle nuove generazioni di interpreti”.