Dieci anni senza Lucio Dalla: le canzoni d’amore più belle (e immortali)

Il ricordo di Lucio Dalla passa anche dalle sue canzoni più romantiche, vere poesie immortali

Sono già passati dieci anni da quel terribile giorno, da quel 1° marzo 2012 in cui abbiamo perso un artista dal talento inenarrabile: Lucio Dalla se n’è andato in silenzio in una mattina che sembrava già primavera, e ha lasciato in tutti noi un vuoto incolmabile. Di lui ci restano le sue splendide canzoni, tra le cui note possiamo ancora rifugiarci per vivere emozioni bellissime. Le più belle? Quelle che parlano d’amore a tutto tondo, nelle sue mille sfumature e complessità. Ed è proprio così che oggi vogliamo ricordarlo.

Lucio Dalla, vero poeta dell’amore

Il 1° marzo 2012 se ne andava Lucio Dalla, uno dei cantautori più importanti del panorama musicale italiano del secolo scorso. Le sue canzoni hanno fatto la storia: alcune di esse sono passate dal Festival di Sanremo e da altri prestigiosi concorsi musicali, altre sono rimaste sepolte tra i solchi di un vinile, molto meno conosciute al grande pubblico (ma altrettanto belle ed intense). E sono tanti i temi che Dalla ha affrontato nella sua lunghissima carriera artistica, sempre con originalità e passione, senza mai cadere nel banale.

Uno dei fil rouge che segnano la sua intera composizione musicale è senza dubbio l’amore: quel sentimento che tutto trascende, raccontato senza filtri in ogni sua più piccola sfumatura, regalandoci immagini poetiche che non dimenticheremo mai. Molte sono le canzoni in cui Lucio Dalla ha voluto narrare l’amore, in ogni sua forma. E proprio andando alla riscoperta delle più belle, lo ricordiamo oggi a dieci anni dalla sua scomparsa. Il pensiero per Lucio Dalla passa anche dalla mostra organizzata per il suo compleanno, il 4 marzo, allestita al Museo Archeologico e visibile fino al 17 luglio.

Le canzoni d’amore più belle di Lucio Dalla

L’amore, per Lucio Dalla, è quello impossibile per una giovane ragazza, che nasce nel cuore di un uomo ad un passo dalla morte: la narrazione che il cantautore bolognese ne fa in uno dei suoi brani più celebri, Caruso, è di una dolcezza estrema. Ispirata al grande tenore Enrico Caruso, di cui tra queste righe si racconta i suoi ultimi giorni di vita, la canzone è una delle più emozionanti (e maggiormente reinterpretate) al mondo. Ma non è certo l’unico esempio d’amore che troviamo nella musica di Dalla.

C’è l’amore passionale, quello che non sopporta la distanza e vuole rubare ogni piccolo istante che gli viene regalato: Canzone è un grande successo dell’artista bolognese, scritta insieme a Samuele Bersani, e racconta la lontananza vista dagli occhi di due innamorati. E poi c’è l’amore non contraccambiato, quello di un uomo che vede la sua amata guardarlo con indifferenza, soffrendone tantissimo. Lucio Dalla lo ha messo in note nella splendida canzone Cara, tra bellissime metafore che nulla hanno di banale. È invece in Scusa che il cantautore parla di un amore che a volte può sbagliare, ma che sa farsi perdonare mettendo da parte ogni orgoglio.

Non manca l’amore di due ragazzi, quel sentimento nostalgico che ci riporta indietro nel tempo: in Anna e Marco, l’artista descrive una dolcissima storia di periferia, nella quale in fondo tutti possiamo un po’ immedesimarci. In Tu non mi basti mai, invece, Dalla riversa tutta la passione di un uomo che vive un sentimento unico, in una serie di versi romantici che ci fanno battere più forte il cuore. E infine c’è l’amore di un papà e di una mamma (ancora solo in fieri), quell’emozione travolgente che si esprime in una sola parola, Futura. Questo è il titolo della canzone, ed è anche l’augurio più bello che Lucio Dalla potesse lasciarci.