Chiara Ferragni contestata per i selfie a pagamento: cos’è accaduto davvero

L'influencer cremonese ha fatto tappa a Palermo per la presentazione dei suoi nuovi prodotti. Ed è qui che è scoppiato il caso selfie a pagamento

La prima tappa del tour di presentazione della sua nuova linea di cosmetici è stata un grande successo. Una Chiara Ferragni raggiante ha infatti raggiunto una delle profumerie di Palermo per lanciare i suoi prodotti e per conoscere le 60 persone che si sono aggiudicate la possibilità di incontrarla e di avere un selfie con lei. Una potenza mediatica senza pari: la folla si è assiepata all’esterno del negozio, com’era lecito aspettarsi, ma non sono mancate le polemiche che riguardano le presunte foto a pagamento. Ma cosa c’è di vero dietro l’ennesimo caso Ferragni?

Chiara Ferragni, è polemica sui selfie a 50 euro

Quando si tratta di Chiara Ferragni, ogni mossa è passata sotto la lente d’ingrandimento. Centellinata, scissa in mille parti da analizzare e rilanciata come un caso che – delle verità iniziali – conserva ben poco. Questa volta, a far storcere il naso è stato il costo dell’accesso all’evento (quantificato in 50 euro), il solo che consentisse alle partecipanti di conoscere l’influencer e avere una foto insieme a lei.

Sembrerebbe, da un’analisi del tutto superficiale, che i partecipanti abbiano dovuto sborsare la cifra di 50 euro per avere un selfie con lei, con l’influencer pioniera di tutte le influencer. Invece, prevedibilmente, non sarebbe andata proprio così. A rivelare i dettagli dell’evento di via Principe di Belmonte a Palermo è stato il portale PalermoToday, che ha svelato come si sia svolto il concorso che ha consentito ai fan di conoscere Chiara Ferragni.

50 euro di spesa, sì, ma per acquistare i suoi prodotti cosmetici. Con questa cifra, tutti hanno avuto la possibilità di avere un biglietto gratta e vinci con il quale si sono giocati la possibilità di incontrare la Ferragni, scelta come premio per l’acquisto promozionale della nuova gamma. I 60 fan in possesso del biglietto vincente hanno avuto accesso all’evento e ottenuto una foto con lei e magari anche un autografo, proprio come si faceva in tempi ormai lontani, quando ancora una firma rappresentava un ricordo da custodire.

Questa modalità, che somiglia a quella della formula firma-copie ideata per libri e dischi, sarà ripetuta in ognuna delle tappe del tour di Chiara Ferragni. Nessun selfie a 50 euro, quindi, ma un concorso a premi che non ha proprio nulla di scandaloso.

Chiara Ferragni verso Sanremo 2023

Un grande debutto, al quale si sta preparando ormai da mesi. Che Amadeus la volesse sul palco del Teatro Ariston (i Big saranno svelati il 4 dicembre al Tg1) non è di certo un mistero. Già dalla sua prima conduzione e direzione artistica, nel 2020, era circolato il suo nome, mai confermato nel cast definitivo. Il direttore artistico ha però assestato il colpo per il 2023, edizione in cui l’avrà al suo fianco nella serata inaugurale e durante la finale.

Le tappe del suo tour non sono che un assaggio di tutto quello che vivrà nei giorni a Sanremo. Una novità, per lei, che dal mondo dei social proverà a testare quello della tv, tanto meraviglioso quanto – talvolta – spietato. L’annuncio della sua presenza è arrivato ormai da molti mesi, nel corso del Tg1, al quale sono seguite le abituali polemiche che sembrano non averla minimamente scalfita.