Benedetta Porcaroli: “Situazione delicata”. Con Scamarcio è già finita

Benedetta Porcaroli riparte dal suo anno zero. È davvero finita con Riccardo Scamarcio ed ecco il perché

Un anno d’amore è bastato a Benedetta Porcaroli e Riccardo Scamarcio per dirsi addio? Sembrerebbe di sì. Le prime indiscrezioni di Dagospia risalgono a settembre 2021, quando venne svelato come i due fossero una coppia. Lei aveva lasciato il fidanzato Michele Alhaique e lui aveva chiuso la storia con Angharad Wood, madre di sua figlia. Il rapporto sembra aver perso il suo senso d’esistere e dalle parole dell’attrice si ha l’impressione che lei stia guardando già al futuro.

Benedetta Porcaroli e Riccardo Scamarcio: è finita

Il set de L’ombra del giorno, film uscito nel 2022 per la regia di Giuseppe Piccioni, è stato galeotto per Benedetta Porcaroli e Riccardo Scamarcio. Nella pellicola hanno interpretato i ruoli di Luciano Traini e Anna Costanzi. Ruoli che non sono più riusciti a scrollarsi di dosso, almeno per quanto riguarda la chimica.

Quasi 20 anni di differenza tra loro, con lei classe ’98 e oggi 24enne e lui classe ’79 e oggi 43enne. L’idillio sembra però essersi del tutto spezzato e la giovane attrice è pronta a concentrarsi sulla propria carriera. Intervistata da Vanity Fair, definisce questo il suo anno zero.

Non si fa fatica a capire perché, dati i grandi impegni. Dopo il successo della serie TV Baby, si è gettata a capofitto nel cinema. Da La scuola cattolica a Il colibrì, fino ad Amanda. Ora sta lavorando a un ruolo a dir poco complesso, quello di una giovanissima e ribelle Vergine Maria. La vita privata però la vede costretta a prendere delle decisioni dolorose.

Si potrebbe parlare di fasi differenti della vita per lei e Riccardo Scamarcio. È questo ciò che trapela dalle sue parole. Si parla di sentimenti obbligatori, in riferimento alla figlia dell’attore: “Non fanno per me. Sono una persona onesta e ogni linea di non verità mi si legge in viso. Sono un’attrice e potrei mentire ma il mio corpo si rifiuta. Sentimento e obbligo sono ossimori per me”.

Di crisi di coppia si parla già da un po’, ma lei preferisce non offrire titoli clamorosi che scatenerebbero inutili polemiche. È la sua vita privata, spiega, e vorrebbe restasse così. Ammette però che si tratti di una situazione delicata e che le coppie si prendono e si lasciano.

Benedetta Porcaroli sarà la Vergine Maria

È pronta a cimentarsi in un ruolo delicato ruolo. Proporre una versione della Vergine Maria è una sfida molto complessa. L’idea di fondo è quella di mostrare una giovane vergine sommersa dal peso di un destino cui non può sottrarsi.

Vorrebbe un figlio dall’uomo che ama e non dallo Spirito Santo, che la travolge senza interrogarsi sul suo volere: “Si tratta di un film sul libero arbitrio, che vuole contrastare la visione secolare di un’Immacolata immobile e quasi esanime”.

Si sente molto come il personaggio che deve interpretare. Spiega d’essere una donna cui è molto difficile dire cosa fare: “Questa storia è ambientata nel giorno zero, esattamente come mi sento io ora, impegnata a ristabilire nuove priorità. Devo tirare il freno e capire davvero quali sono i punti cruciali della mia esistenza in questa fase”.