Striscia la Notizia, Enrico Lucci inviato speciale: cosa farà

Novità in arrivo a "Striscia la Notizia": Enrico Lucci sarà il nuovo inviato del TG satirico di Antonio Ricci per una "missione" speciale

Novità in arrivo a Striscia la Notizia. A partire dal 24 gennaio 2022 Enrico Lucci sarà il nuovo inviato dello storico TG satirico di Antonio Ricci, che da ben 33 anni accompagna i telespettatori di Canale 5 con inchieste e servizi ad alto tasso di comicità. Un ruolo inedito per il giornalista e conduttore televisivo, divenuto celebre sul piccolo schermo soprattutto grazie al programma Le Iene e che stavolta si cimenterà in una “missione” molto speciale.

Enrico Lucci a Striscia la Notizia

L’arrivo di Enrico Lucci a Striscia la Notizia ha un motivo ben preciso. Il giornalista ricoprirà le vesti di inviato speciale – aggiungendosi alla consolidata squadra formata da Valerio Staffelli, Max Laudadio, Jimmy Ghione, Moreno Morello e tanti altri – per raccontare in tempo reale le varie fasi che porteranno all’elezione del nuovo Presidente della Repubblica Italiana. Dal 2013 la carica è stata ricoperta da Sergio Mattarella, apprezzato per le sue iniziative e la sua innata classe, ma adesso c’è grande attesa per conoscere il nuovo volto del Quirinale.

A partire dal 24 gennaio 2022 Enrico Lucci presiederà l’ingresso del Parlamento, commentando a modo suo le varie sedute e gli avvenimenti, magari intercettando qualcuno dei diretti interessati impegnati nell’elezione del Presidente. Ogni sera, dal lunedì al venerdì dalle 20.35, il giornalista proporrà un nuovo servizio per tenere aggiornati i telespettatori del TG satirico di Canale 5 fino alla “fatidica” scelta del successore di Mattarella.

Chi è Enrico Lucci

La cronaca in tempo reale della corsa al Colle è soltanto l’ultimo impegno televisivo del giornalista Enrico Lucci, che vanta una carriera di tutto rispetto. Chioma brizzolata, sguardo impenetrabile e battuta sempre pronta, lo abbiamo conosciuto grazie al programma Le Iene, con il quale ha iniziato a collaborare nel 1997.

Nato a Velletri nel 1964, il suo debutto però risale a qualche anno prima. Dopo aver conseguito la laurea in Lettere all’Università degli Studi di Roma, Lucci ha fatto un po’ di gavetta a livello locale per poi esordire nel 1993 nella tv nazionale, avviando diverse collaborazioni sia in Rai che in Mediaset e prendendo parte a vari programmi come Scirocco, Il Giro d’Italia, Feste e Vacanze, Anni Azzurri per citarne soltanto alcuni.

Poi l’esperienza ventennale a Le Iene su Italia 1, iniziata nel 1997 e conclusasi nel 2016 con il passaggio in Rai dove ha condotto in prima serata si Rai 2 il programma Nemo – Nessuno escluso. Ma le esperienze di Enrico Lucci in tv non finiscono qui: nel 2019 ha condotto Realiti – Siamo tutti protagonisti, poi è entrato nel cast di Quelli che il Calcio e, infine, dal 2020 è stato inviato di Cartabianca.

Insignito del Premio Giornalistico “Ilaria Alpi” e con alle spalle la pubblicazione di un romanzo, adesso Enrico Lucci è pronto a tornare a Mediaset per vestire i nuovi panni di inviato. Non c’è alcun dubbio che la sua presenza ironica e tagliente – ma mai banale – darà un tocco di “colore” in più alla corsa al Colle, evento cruciale per il futuro del nostro Paese che il giornalista saprà raccontare con il piglio che da sempre lo contraddistingue e che lo ha reso un volto tanto amato dal pubblico.

Enrico Lucci a Striscia

Il giornalista Enrico Lucci