Come pulire i sex toys, istruzioni per l’uso

I sex toys sono giocattoli e accessori particolarmente intimi, e per questo la loro corretta pulizia è indispensabile per evitare infezioni e la trasmissione di malattie. Vediamo come fare

Foto di Alfonsa Sabatino

Alfonsa Sabatino

Editor specializzata in Lifestyle e Sessualità

Scrive di lifestyle, benessere, viaggi. Ascolta le storie e dalle storie che ascolta e vive prende spunto. Con la nascita dei figli non ha smesso: è semplicemente diventata più veloce.

Che si utilizzino in solitaria per esplorarsi e provare piacere con la masturbazione o in coppia per rinnovare la sessualità e il gioco, i sex toys sono accessori molto intimi, che vanno a contatto con aree del corpo particolarmente delicate. Purtroppo se ne parla poco, o comunque non abbastanza, ma l’igiene di questi oggetti è importante tanto quanto le istruzioni per l’uso e il piacere. Pulirli bene è indispensabile per evitare infezioni, la proliferazione di batteri o la trasmissione di malattie. Ma come pulire i sex toys? Cosa utilizzare e quando farlo? Ecco qualche consiglio per una pulizia corretta, sicura e che non li danneggi.

Partiamo dal materiale

Il metodo di pulizia del sex toy cambia a seconda del materiale di cui è fatto. Per saperlo è sufficiente leggere sulla confezione o le istruzioni, che per norma devono riportare la composizione. I sex toys più comuni sono in Abs (materiale simile alla plastica) o silicone e in questo caso può essere sufficiente pulirli con un panno pulito umido e sapone Ph neutro. Meglio non mettere il giocattolo sotto l’acqua, a meno che non siano dichiaratamente impermeabili o waterproof, ma anche in questo caso non è necessario farlo. Quindi mettiamo un po’ di sapone e strofiniamo con il panno in ogni angolo, poi ripassiamo con il panno inumidito con acqua tiepida e asciughiamo con cura.

Vetro, metallo e materiali porosi

Il mercato dei toys per la sessualità è davvero vario e oggi esistono accessori in diversi materiali, anche i più impensabili. I sex toys in vetro possono essere messi in acqua fino a ebollizione, ma un accorgimento: avvolgetelo in un panno prima di metterlo in pentola per evitare che sbatta e si spacchi. Occhio anche a quando lo togliete, perché il vetro assorbe il calore e sarà rovente! I giocattoli per la sessualità in metallo sono molto resistenti e poco delicati, quindi potete metterli in acqua bollente, o usare panno e sapone. Per quelli in legno bisogna evitare i panni e detergenti abrasivi. TPR e jelly sono invece materiali più morbidi e porosi, e vanno lavati molto bene perché i pori potrebbero trattenere impurità e sporcizia. L’ideale è utilizzare detergenti specifici; da evitare assolutamente l’acqua calda.

Occhio alle batterie

Inutile dirlo, ma se il toy ha delle parti elettroniche e le batterie non può essere immerso in acqua, calda o fredda, altrimenti rischia di danneggiarsi e diventare inutilizzabile. In questo caso optiamo per il lavaggio con acqua, sapone e panno, prestando comunque molta attenzione per le parti di motore e batteria, evitando che prendano troppa acqua o che rimangano umide a lungo.

Detergenti, cosa scegliere

In commercio esistono detergenti specifici per i sex toys, a seconda del materiale. Sono cleaner liquidi, o in salvietta o spray che disinfettano con cura rispettando la superficie, il materiale e le prestazioni. Se si opta per acqua e sapone, scegliamo sempre ed esclusivamente per un sapone Ph neutro, che sia rispettoso del toy e della pelle. Non ne servono grandi quantità, ma poche gocce, da strofinare con il panno. Attenzione a eliminarne bene ogni traccia con il risciacquo. Molte donne sterilizzano il giocattolo in lavastoviglie, facendo un ciclo senza detersivo.

L’asciugatura: quando?

Dopo il lavaggio, il sex toy può restare ad asciugare all’aria aperta, magari in un luogo protetto per evitare che si sporchi di nuovo o che prenda polvere. Per velocizzare l’operazione, si può utilizzare un panno, da passare subito dopo il lavaggio, meglio in microfibra che non lascia pelucchi. Una volta asciugati, è importante riporre i sex toys nella loro confezione o in bustine di tessuto (seta magari). Se sono delicati e in materiali fragili, scegliamo confezioni rigide, della dimensione giusta per evitare che sbattano. Lasciare un toy libero in mezzo al cassetto tra le altre cose, anche solo biancheria intima, non è igienicamente consigliato.

Quando pulire i sex toys

Nella sessualità c’è un tempo giusto per tutto, anche per l’igienizzazione. L’ideale sarebbe pulire i sex toys prima e dopo l’utilizzo, per evitare che i batteri si depositino sulla superficie. Il consiglio è quello di optare per un lavaggio più accurato subito dopo averlo usato e uno più veloce prima dell’utilizzo. Come per tutto, la manutenzione ripaga sempre, in questo caso anche sulla salute.

Per una sicurezza totale

Per evitare qualsiasi tipo di problema, specialmente con partner occasionali o conosciuti da poco, può essere una buona idea utilizzare i toys che lo consentono con un preservativo (soprattutto nel caso di superfici porose particolarmente sensibili). Lavarli con cura è sufficiente, ma questa può essere una precauzione in più, per una maggiore sicurezza. Non abbiate paura di apparire eccessive, sulla salute sessuale non è mai troppo.