Tensione a Palazzo: il Principe Andrea è al verde e Carlo interviene

Non è un momento facile per la Regina Elisabetta e la Royal Family, ma il Principe Carlo ha preso una decisione per aiutare il fratello Andrea

Il subbuglio che il Principe Andrea ha portato nella Famiglia Reale è sicuramente uno dei più travolgenti che si siano mai registrati nella storia dei Windsor. Il Duca di York è coinvolto in uno scandalo sessuale a seguito delle dichiarazioni dell’attivista Virginia Roberts Giuffre e adesso per lui è tempo di pagare con moneta sonante.

L’accordo stabilito dal giudice è chiaro: per lasciar cadere le accuse di abusi sessuali, Andrea deve sborsare milioni di sterline. Tuttavia le sue finanze gli impediscono di raggiungere la cifra stabilita ed è per questo che, con non poche tensioni, il Principe Carlo si è offerto di aiutare il fratello in questo momento di difficoltà.

Il gesto del Principe Carlo per salvare il fratello Andrea

Il Principe Andrea è direttamente coinvolto nel “caso Epstein” e, dopo le accuse di Virginia Giuffre, la sua vita è completamente cambiata. Le accuse di abusi sessuali quando l’attivista aveva soltanto 17 anni non potevano di certo passare inosservate e in sede legale hanno avuto un esito ben preciso. La Giuffre ha accettato un accordo e il Duca di York, per evitare il processo e far cadere le accuse, deve pagare un risarcimento milionario. Che, ovviamente, non può permettersi.

Andrea ha perso tutto, dai titoli alle proprietà, e questa situazione ha inevitabilmente coinvolto il fratello Carlo e tutta la Royal Family che, per quanto possibile, sta cercando di evitare ulteriori scandali in Famiglia. È per questo motivo che, come riporta il Sun, dopo giorni di tensione e accese discussioni a Palazzo, il Principe Carlo avrebbe preso la decisione di offrire al fratello una parte del denaro.

Per l’esattezza si tratterebbe di 7 milioni di sterline, cifra che Andrea dovrà restituire all’erede al Trono non appena riceverà i soldi dalla vendita del suo chalet di montagna a Verbier, in Svizzera, cosa che potrebbe richiedere più di due mesi. Il Duca di York non può attendere un giorno di più: secondo l’accordo, deve saldare il conto entro pochi giorni.

Carlo e Andrea, un rapporto difficile

La decisione del Principe Carlo non è così scontata. Se è vero che lui e Andrea sono fratelli e che la sua scelta è un modo per “salvare l’onore della famiglia”, come scrive il Sun, dall’altra non è un segreto che tra i due i rapporti siano sempre stati tutt’altro che idilliaci. Carlo e Andrea sin dall’infanzia hanno vissuto come una sorta di “rivalità” che, se aggiunta alle diverse esperienze di vita e a caratteri diametralmente opposti, non ha di certo contribuito ad allentare le tensioni.

Andrea ha avuto un rapporto esclusivo con la madre che nel tempo ha sempre preso le sue difese, senza nascondere che fosse in qualche modo il figlio preferito. Carlo, primogenito della Regina Elisabetta, è nato con una grande responsabilità sulle spalle e il suo temperamento, meno “energico” e votato a una spiccata sensibilità, ha sempre dovuto lottare per essere accettato così come è.

Per la Regina lo scandalo sessuale che coinvolge il figlio Andrea è stato un duro colpo, quel figlio “perfetto” ormai non poteva più essere giustificato né difeso. Nonostante tutto, però, secondo quanto riferito da alcune fonti al Sun, sarebbe stato proprio il Principe Carlo a insistere con la Sovrana affinché il fratello minore ricevesse un aiuto economico da parte di tutta la Famiglia. E sarebbe stato ancora lui a convincerlo ad accettare l’accordo con Virginia Giuffre: “È stato reso assolutamente chiaro ad Andrea che doveva sistemare questo pasticcio.(…) Sarebbe stato impensabile che il caso fosse processato sotto lo sguardo dei media internazionali.(…) È stato un disastro fin dall’inizio. Non solo ha distrutto la sua reputazione, ma avrebbe potuto danneggiare anche la Monarchia”, ha dichiarato una fonte vicina alla Famiglia Reale.