Harry ossessionato dai test di fedeltà. “Mi sono sentito male”: la testimonianza

Harry maniaco della lealtà e ossessionato dai media avrebbe oppresso i membri del suo staff, già prima dell'arrivo di Meghan Markle. Con lei tutto è precipitato

Harry avrebbe sottoposto i membri del suo staff a test di fedeltà, prima ancora dell’arrivo di Meghan Markle. Da sempre  il Principe è ossessionato dalla lealtà e dai media che sente come pericolosi per la sua vita e i suoi cari. Anche se la situazione è precipitata con il matrimonio.

Le ossessioni insopportabili di Harry

A rivelare ossessioni e paure di Harry è Valentine Low, autrice del libro Courtiers: the Hidden Power Behind the Crown, dove racconta della fissa del Duca di Seussex sui media, derivatagli senza dubbio dal trauma subito con la morte di sua madre Diana. “Era molto infelice”, scrive l’esperta nel volume che si appresta ad aprire l’ennesimo scandalo sulla Famiglia Reale.

La Low rivela che Harry era solito usare questa frase “sindrome da Palazzo” quando qualcuno si rifiutava di fare quello che voleva o quando non voleva combattere le sue battaglie. E ancora: “Sei stato istituzionalizzato. Cedere ai media è un chiaro sintomo di quello che sei diventato”.

Stare al suo servizio era una prova costante di lealtà. “Mi proteggerai? O sei appena diventato uno di loro?”, Harry era estenuante col suo personale e la maggior parte di chi ha lavorato per lui conserva brutti ricordi.

Harry, Meghan Markle ha peggiorato le cose

La Low però difende Meghan Markle. L’ossessione per i media era già presente in Harry prima di conoscere sua moglie. “Il suo senso di frustrazione per non aver ottenuto tutto ciò che poteva; la sua sfiducia nei confronti dei cortigiani delle altre famiglie; i continui test di fedeltà del proprio staff: tutto questo c’era prima dell’arrivo di Meghan”, si legge nel suo libro. Ma la presenza della Markle anziché calmare Harry ha peggiorato le cose. Le sue preoccupazioni sono raddoppiate, col matrimonio si è fatto carico di proteggere anche sua moglie che per altro è stata subito al centro delle riviste di cronaca rosa. E il confronto con Kate Middleton è stato spietato.

L’attenzione mediatica che lui e Meghan sono riusciti a catalizzare ha avuto un effetto controproducente su Harry che è diventato ancora più maniaco e il suo atteggiamento verso il personale ancora più snervante. In questo ha contribuito non poco Lady Markle coi suoi modi sbrigativi e perentori.

Sempre nel libro della Low si legge che lo staff dei Sussex era stremato. È stata un’esperienza molto difficile per molti di loro. Alcune persone mi hanno detto che erano completamente distrutte, si sentivano male, erano scosse”.

Viene a galla così un altro aspetto del carattere di Harry che si riteneva fosse una persona alla mano e molto cortese con chi lavora per lui. Ora invece il Principe appare come il degno compagna di Meghan, troppo concentrato su di sé e sulle sue paure per tener conto degli altri.

Un’altra spina nel fianco che i Sussex devono affrontare, mentre impazzano i rumors sul test del DNA che Carlo avrebbe chiesto al secondogenito per essere certo della sua paternità.