Love Bombing: perché dovresti riconoscerlo e fuggire

Il pensiero di essere letteralmente bombardate d'amore diventa un desiderio inconscio che in realtà può trasformarci nelle vittime perfette di una trappola emotiva

Tante volte abbiamo rinunciato all’amore incolpandolo di averci rovinato la vita, di aver distrutto il nostro cuore e i nostri sogni, di aver mandato in frantumi i nostri desideri. Perché noi in quel sentimento ci avevamo creduto davvero, perché quelle farfalle nello stomaco, quel magone e quelle emozioni che provavamo quando pensavamo a un’altra persona erano reali. E tutto ciò che desideravamo era solo che questo sentimento fosse corrisposto.

Ecco perché il pensiero di essere letteralmente bombardate d’amore spesso diventa un desiderio, anche se non lo diciamo ad alta voce. Motivo per cui nella maggior parte dei casi non ci rendiamo neanche conto di quanto quelle bombe d’amore possano essere pericolose.

Gli esperti lo chiamano love bombing, ed è quel bombardamento d’amore che non ha nulla a che fare con il sentimento più nobile e puro del mondo. Si tratta più di un gioco manipolatorio mosso ai nostri danni che ci imprigiona in una trappola emotiva senza un’apparente via di scampo. A metterla in atto sono le persone più pericolose che possiamo incontrare: i narcisisti!

I narcisisti e la trappola del love bombing

Se c’è una cosa che abbiamo imparato col tempo, e troppo spesso a nostre spese, è che i narcisisti sono in cima alla lista delle categorie di persone che dobbiamo evitare. Le relazioni con loro, neanche a dirlo, sono tossiche e portano sempre al medesimo epilogo, quello di distruggere il nostro ego.

E sarebbe bello davvero imparare e riconoscerli, così da evitarli. Ma la loro più grande abilità risiede proprio nel non farsi scoprire, facendoci capitolare ai loro piedi attraverso manipolazioni, attenzioni travolgenti ed emozioni uniche. Ci riempiono d’amore, ci bombardano e ci fanno sentire uniche, salvo poi infrangere tutti i sogni e le nostre aspettative.

Sì, sono loro gli artefici di quella trappola d’amore che gli esperti chiamano love bombing. E anche se il nome non sembra temibile, possiamo assicurarvi che non è così. Questo bombardamento d’amore che ci coinvolge e travolge è destinato a svuotarci e ad annientarci come persone.

Perché quelle telefonate infinite, quei complimenti, quelle frasi a effetto e tutti quei regali che ci fanno toccare il cielo con un dito, fanno parte di un piano ben premeditato che ha l’obiettivo di farci diventare dipendenti da quell’amore.

Love bombing: come riconoscerlo ed evitarlo

Ora che abbiamo compreso che il love bombing non ha nulla a che fare con l’amore, scopriamo insieme come riconoscerlo ed evitarlo. Farlo non è poi così complicato, ma la voglia di innamorarsi e di vivere in una favola troppo spesso ci trasforma nelle vittime inconsapevoli dei manipolatori.

Lo schema è ricorrente: il love bombing prende inizio con regali, complimenti, esagerazioni. L’obiettivo è quello di farci sentire uniche, inimitabili e insostituibili, delle principesse da amare, proteggere e onorare, ma anche da isolare, soprattutto da parenti e amici.

Sì, la strategia funziona meglio se la principessa viene isolata in un castello. E quando questo succede ecco che in noi cresce quella sensazione di non poter vivere senza quella determinata persona, senza il suo amore e la sua presenza. Ed è proprio quello il momento in cui il manipolatore di turno acquisisce tutto il suo potere e inizia a giocare con i nostri sentimenti, solo ed esclusivamente per soddisfare il suo ego e la sua autostima.

Così noi diventiamo vittime inconsapevoli di un amore che in realtà non è tale e che si trasforma in dolore e sofferenza.

Ecco perché dobbiamo avere il coraggio di allontanarci, anche se questo può sembrarci impossibile. Dobbiamo trovare dentro di noi la forza di dire addio e ricominciare da noi stesse.