Il segreto di una coppia felice sta nel fenomeno Michelangelo

Per una relazione solida e duratura è essenziale offrire sostegno e supporto all'altro, parliamo del famoso fenomeno Michelangelo

Alcune coppie sembrano uscite da un film romantico, si guardano negli occhi e si capiscono. Il supporto incondizionato, l’amore puro e senza interessi, sono il sogno di noi tutti, ma le dinamiche amorose sono ben più complicate di così. Pare però esserci un segreto, una via, per vivere il rapporto amoroso in maniera appagante, senza ostacoli. Il “vissero felici e contenti” potrebbe essere alla portata di tutti. Di che si tratta?

Il fenomeno Michelangelo

Si chiama “fenomeno Michelangelo” ed è il segreto per ottenere un rapporto dalla vita lunga e felice: consiste nell’aiutare il proprio partner a raggiungere ciò che desidera realmente essere, ovvero a conseguire il suo sé ideale colmando l’eventuale divario tra ciò che è in effetti e ciò che si aspetta da sé stesso. In parole povere, bisogna aiutare il partner a diventare “la persona che vorrebbe essere”, la versione migliore di sé. Proprio come faceva Michelangelo, il grande scultore in grado di scoprire e intuire il Mosè nascosto dentro il blocco di marmo.

Ovviamente questo funziona se entrambi i partner si impegnano in modo eguale e reciproco per aiutare la dolce metà a realizzare la propria metamorfosi. Se ad impegnarsi è solo una delle parti, la coppia si troverà in un equilibrio disfunzionale.

Lo studio del fenomeno

Questa scoperta sembra essere frutto di uno studio realizzato dai ricercatori del Weinberg College of Arts and Sciences della Northwestern University di Evanston, negli Usa e pubblicato sulla rivista scientifica “Current Directions in Psychological Science”. Quindi non una favola senza fondamenta.

Trovare il sé ideale

Il “fenomeno Michelangelo”, in parole povere consiste nel capire com’è il sé ideale del proprio partner, ossia il modello di vita e di comportamento a cui egli aspira. Una volta compreso questo importante aspetto, è necessario offrirgli appoggio e collaborazione nella realizzazione di questo ideale. È importante assecondare e aiutare l’amato nel costruire e raggiungere le proprie aspirazioni ed ambizioni.

Ma cosa succede se si incappa in qualche ostacolo? Può succedere che tra ciò l’io reale e la perfezione a cui ci si vuole di aspira si possano essere intoppi. I difetti e gli impedimenti devono essere via via “scolpiti”, e limati, con l’aiuto del proprio compagno, aggiustando il tiro e cercando di fare emergere le vere aspirazioni. Si tratta di un percorso duro, lungo, certosino. Bisogna prendere tutte le discrepanze e plasmarle fino a raggiungere la forma voluta, proprio come fa l’artista con il suo scalpello. Il premio per questo paziente lavoro è una maggiore stima di sé, più felicità ed un rapporto di coppia più saldo e intimo.

Oltre all’innamoramento

Un lavoro di questo tipo richiede una vita, nel vero senso della parola. Bisogna mettere in conto che garantire vicinanza al partner significa impegnarsi ogni giorno, anche quando i risultati non si vedono. L’effetto Michelangelo richiede che l’innamoramento si trasformi in un sostegno concreto nel realizzare un’immagine coerente con le sue aspirazioni. Bisogna accettare che il compagno potrebbe cambiare, migliorandosi ovviamente, che il percorso di crescita personale è duro. Ma l’amore vero supera tutti questi ostacoli.