L’amore non basta per amare, la poesia di Mauro Leonardi

Per quando lo dimenticheremo, per quando sacrificheremo la nostra felicità, per tutte le volte che ignoreremo il dolore: questa poesia è per noi

La verità è che, per qualche inspiegabile ragione, abbiamo creduto con tutte noi stesse che il batticuore forte e prepotente nel petto fosse abbastanza per portare avanti il nostro sogno d’amore. Ma poi, lo abbiamo imparato a nostre spese che l’amore non basta da solo per far funzionare le cose.

E questo vale per tutte quelle volte in cui abbiamo perso la dignità e il rispetto, per quelle volte in cui abbiamo rinunciato alla nostra felicità per un’altra persona e per quando, nonostante ci trovassimo davanti a quel muro spesso e invalicabile abbiamo scelto di schiantarci contro di lui, ancora e ancora. Facendoci male, troppo.

Ed è per tutte quelle volte, per quel dolore mai dimenticato, per le cicatrici non ancora risanate che dovremmo ricordarci che l’amore da solo non basta per amare. E se dovessimo far finta di dimenticare, se volessimo dare ancora ascolto al cuore e mettere a tacere il dolore di quelle cicatrici ancora sanguinanti, allora ricordiamoci di questa poesia meravigliosa di Mauro Leonardi che un po’, attraverso queste parole, ci insegna come amare.

Non si può amare solo con la voglia di amare. Con il voler amare. Con il voler restare. Con il crederci. Con io lo amo.
Perché poi non basta. Non regge.
L’amore non basta per amare. Bisogna che ci sia la storia, per amare. La vita, per amare. Non bastano le parole, per amare.
Neanche quelle giuste, bastano. Neanche le parole d’amore bastano per amare.
Dobbiamo fare una passeggiata. Dobbiamo cenare insieme. Leggere un giornale. Andare a fare la spesa.
Fare una cosa insieme. Che sia nostra.
Che siamo noi. Io e te.
Non basta fare sesso per fare l’amore. Anzi. Ci vogliono i baci.
Ci vuole anche solo stare con la fronte appoggiata alla fronte.
Per amare ci vuole una storia. Da vivere. Vissuta.
Ci vuole tempo. Non puoi non esserci mai.
Per amare ci vuole una storia. Da fare e raccontarsi. Non puoi non aver voglia di parlare. Non puoi parlare sempre.
Una storia da fare insieme.
Non puoi trovare tutto pronto. Arrivare quando tutto è fatto. Io amo solo chi fa la giornata con me.
Chi fa la vita con me.
Chi fa la spesa con me.
Chi fa una passeggiata con me.
Chi fa tempo con me.
Chi fa storia con me.
Non amo se no.
Amo solo chi sa stare tutto con me.
Chi parla con me. Chi torna da me. Chi chiama per non dire niente. Chi mi bacia la testa, tra i capelli, passandomi vicino.
Chi mi porta i capelli indietro. Io non le voglio le romanticherie. Voglio le cose che sono nella mia giornata. Voglio che sono con te.
Fatte con te.
Raccontate a te.
E poi ti racconto le cose solo mie. Che faccio io.
Entro e esco dalla tua vita.
E tu dalla mia.
Come l’ago che cuce .
Come l’ago che per unire, entra e esce.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

L’amore non basta per amare, la poesia di Mauro Leonardi