Meghan Markle, il soprannome (cattivo) che le ha dato la servitù

Meghan Markle non va proprio a genio al suo staff, che le ha dato un soprannome davvero perfido a causa del suo carattere

Non solo la rivalità con Kate Middleton e gli attacchi della stampa, Meghan Markle ora deve fare i conti anche con il suo staff che, a quanto pare, non sopporta più il suo modo di fare, tanto da averle dato un soprannome.

A svelarlo è Tatler, la “bibbia” della Royal Family, che ha svelato il soprannome che segretari, aiutanti e persino valletti, hanno dato a Meghan Markle. Ormai è chiaro: la moglie di Harry non va affatto a genio alla servitù, che non gradisce il suo carattere tirannico e la volontà di controllare ogni aspetto della vita di Palazzo.

La duchessa di Sussex infatti è una gran lavoratrice (si parla di mail per la sua segretaria dalle 5 del mattino), ma soprattutto vuole che ogni cosa vada fatta seguendo le sue regole. Per questo gli addetti ai lavori hanno pensato bene di coniare per lei un nuovo (perfidissimo) soprannome. Nei corridoi di Buckingham Palace e di Kensington Palace, rivela Tatler, Meghan verrebbe chiamata Me-gain. Il nome deriva da un gioco di parole, che unisce “Me”, ossia l’inizio del nome della duchessa, e “gain”, che significa guadagno.

Esigente, assillante, tendente ad attacchi di ira e ad un perfezionismo irraggiungibile, Meghan sarebbe un capo a dir poco insopportabile. Così tanto che quasi tutti i suoi assistenti si sono licenziati, abbandonando il posto in pochi mesi. Melissa Toubati sarebbe andata via dopo una crisi di nervi, provocata proprio dalla Markle e dalle sue richieste pressanti, mentre Amy Pickerill avrebbe già rassegnato le dimissioni e sarebbe pronta a lasciare l’impiego dopo il trasferimento della coppia reale a Frogmore Cottage.

Il comportamento di Meghan avrebbe messo in crisi anche il rapporto di Harry con i suoi assistenti e gli altri membri dello staff. Chi lo conosce afferma che il secondogenito di Diana sarebbe turbato e spesso arrabbiato, tutto a causa delle critiche e dei pettegolezzi sulla moglie.

“È molto turbato dall’idea che le persone possano criticare sua moglie, ne è completamente infastidito – ha svelato una fonte di Palazzo, spiegando che parlare con lui sarebbe diventato molto difficile -. È troppo impegnato a fissare con devozione sua moglie”.

Meghan Markle, il soprannome (cattivo) che le ha dato la servitù