Kate Middleton e William boicottano la BBC per il concerto di Natale

I Duchi di Cambridge prendono una posizione netta contro il network dopo la messa in onda del documentario sul rapporto di William e Harry

La vendetta è un piatto che va servito caldo, anzi caldissimo. Lo insegnano Kate Middleton e il Principe William, che non hanno atteso molto per prendersi la loro rivalsa nei confronti della BBC, colpevole – secondo i Reali – di aver mandato in onda un documentario sul rapporto dell’erede al trono con il fratello senza che prima sia stato visionato dallo staff di Buckingham Palace, come da consuetudine.

Tra li Windsor e il network britannico, infatti, c’è sempre stato un tacito accordo per non pestarsi i piedi a vicenda: la Famiglia Reale avrebbe dato priorità all’emittente per dirette e discorsi pubblici e di contro questa avrebbe consentito loro di visionare anticipatamente i contenuti che li avrebbero riguardati.

Così però non è stato in occasione della messa in onda di The Princes and The Press, lungometraggio che indaga sul rapporto dei due Principi con la stampa e soprattutto lascia intendere che i fratelli abbiano utilizzato i media per screditarsi a vicenda. La prima parte è andata in onda il 22 novembre senza che nessuno a Palazzo abbia visionato prima le immagini e le dichiarazioni che sarebbero state fatte.

Kate e William, il boicottaggio della BBC per Natale

La decisione di William e Kate di boicottare la BBC era prevedibile ed era già stata preventivata dai tabloid la scorsa settimana, quando la notizia dell’uscita del documentario aveva mandato su tutte le furie i Windsor che si erano riuniti per decidere il da farsi.

L’occasione per vendicarsi è arrivata immediatamente, con la decisione di concedere i diritti per la messa in onda del concerto di Natale all’Abbazia di Westminster a ITV invece che all’emittente ben più nota.

“Era tutto organizzato perché andasse su BBC1, ma è stato tutto spostato negli ultimi giorni per via dello strascico del documentario”, ha dichiarato una fonte al DailyMail, che però sostiene di non essere in grado di confermare che in effetti il concerto fosse previsto sulla BBC e non già dall’inizio su ITV.

“La situazione potrebbe addirittura peggiorare ora che andrà in onda anche la seconda parte”, prosegue l’insider.

Il concerto presentato da William e Kate per beneficenza

“È un vero colpaccio per ITV. Si tratta di un nuovo format, i Reali non avevano mai presentato un concerto televisivo finora. E avere la Duchessa è una gran cosa”, ha confessato un addetto ai lavori al The Sun.

In genere tutto ciò che riguarda i Windsor è sempre stato mandato in onda dalla BBC in quanto broadcaster nazionale, ma ora le cose potrebbero cambiare, considerato che quello di ITV è un evento senza precedenti.

All’evento potrebbero prendere parte anche George, Charlotte e Louis, cosa che renderebbe ancora più spettacolare la serata per tanta gente che potrebbe ammirare da casa la famiglia dei Cambridge al completo.

La frattura fra i Reali e la BBC, un rancore lontano

La prima parte del documentario andato in onda su BBC2 ha analizzato il comportamento dei giovani Principi dal 2012 al 2018, cioè fino al momento in cui Harry e Meghan hanno annunciato il fidanzamento. Da Buckingham Palace, Kensington Palace e Clarence House (i palazzi i cui staff curano gli interessi rispettivamente della Regina Elisabetta, dei Duchi di Cambridge e del Principe Carlo e Camilla) hanno rilasciato una nota riunita in cui definivano “deludente” il fatto che la BBC avesse deciso di diffondere illazioni sull’addio di Harry e Meghan ed “esagerate e infondate” le dichiarazioni riportate.

Ma i primi segnali di una frattura – ormai probabilmente insanabile – tra i Windsor e l’emittente nazionale risalgono ormai a parecchio tempo fa, addirittura al 1995, quando Lady Diana rilasciò la celeberrima intervista in cui svelava i retroscena del suo matrimonio “un po’ troppo affollato” con il Principe Carlo, rendendo ufficiali i tradimenti di quest’ultimo con Camilla.

In seguito a un’inchiesta che portò alla luce come il giornalista Martin Bashir avesse convinto Lady D. a rilasciargli un’intervista mostrandole falsi documenti, William ha fatto delle dichiarazioni forti, accusando la BBC di aver ingannato sua madre: “Porta una tristezza indescrivibile sapere che i fallimenti della BBC hanno contribuito in modo significativo alla paura, paranoia e isolamento che ricordo di quegli ultimi anni con lei”.