Francesco Silvestre detto Kekko dei Modà: la storia

Cantante, cantautore, compositore e produttore discografico Adorato dalle ragazzine e dalle artiste femminili per le quali ha scritto bellissime canzoni

Francesco Silvestre meglio conosciuto come “Kekko” è il frontman del gruppo pop dei Modà. 

Nasce a Milano nel 1978, da padre napoletano e mamma calabrese. Sin dai primi anni della sua infanzia è appassionato alla musica e studia pianoforte da quando ha 13 anni. La sua passione lo porta durante l’adolescenza a scrivere testi e musiche per canzoni insieme al suo amico Enrico Palmosi e a fondare una propria band, i Modà nel 2002.

Da quel momento in poi, le fortune dei Modà, saranno in crescendo. Nel 2004 l’esordio, il primo album Ti amo veramente, mentre l’anno dopo ci sarà la prima partecipazione a Sanremo Giovani con la canzone Riesci ad Innamorarmi.

Gli album dei Modà fino al 2015 saranno altri 5 (l’ultimo è Passione Maledetta preceduto dall’album Gioia nel 2013), sempre con ottimo successo e con le date dei tour quasi tutte sold out.

Le partecipazioni di Francesco Silvestre al Festival della Canzone Italiana da cantante saranno altre due nel corso degli anni. Nel 2011 a Sanremo Artisti in coppia con Emma si classifica secondo con il brano Arriverà, mentre nel 2013 partecipa come Big classificandosi terzo, con due canzoni tratte dall’album Gioia.

Nel 2015 partecipa al Festival in modo indiretto scrivendo il testo delle canzoni portate in gara da ben tre artiste: Anna Tatangelo, Annalisa e Bianca Atzei.

Ma Francesco Silvestre è anche un artista poliedrico che non si limita ad interpretare i brani come cantante. È anche cantautore e oltre a scrivere musica e parole per i suoi album ha prestato il suoi genio artistico anche ad altri artisti italiani. Scrive per Annalisa, Alessandra Amoroso, Bianca Atzei, Virginio ed Emma che con un pezzo scritto proprio da Francesco Silvestre, Non è l’inferno, nel 2012 vince il Festival di Sanremo.

Tante anche le collaborazioni con grandi artisti anche internazionali per Kekko, tra questi Tazenda, Jarabe de Palo e Anastacia.

Nel maggio del 2012 pubblica una autobiografia, nella quale sottolinea i suoi ottimi rapporti artistici con i Negramaro e con Emma. La sua attività di produttore insieme con Enrico Palmosi e Diego Calvetti lo porta a scommettere sui promettenti Dear Jack e sull’album Splende di Annalisa.

 

Francesco Silvestre detto Kekko dei Modà: la storia