Melissa Satta: “Sono felice del mio lavoro. E non sono un’icona di bellezza”

Melissa Satta ci racconta del suo nuovo talent, "Missione Beauty" e di come lei vive la bellezza

Melissa Satta non ha bisogno di presentazioni. Classe 1986, da 17 anni lavora con successo in tv lasciando senza fiato ogni volta che compare in pubblico.

Ora è al timone di Missione Beauty, il nuovo talent show a caccia di aspiranti Make-up Artist (MUA) e Hair-Stylist (HS), che da ottobre va in onda ogni venerdì, alle ore 17:15 su Rai2 (ad eccezione del 22 ottobre).

In missione con la conduttrice ci sono tre giudici d’eccezione, tre beauty-master dello star-system: Manuele Mameli (Celebrity Fashion Make-up Artist e Hair-Stylist), Elisa Rampi (Celebrity Hair-stylist & Make-up Artist) e Guido Taroni (fotografo di moda e di interior design). A loro è affidata la selezione dei concorrenti tra Make-up Artist e Hair-stylist provenienti da tutta Italia che si mettono in gioco con le loro storie e si cimentano in prove di talento e di stile sempre più difficili, dai pressure-test alle situazioni a sorpresa. Saranno 2 le/i vincitrici/vincitori che si potranno aggiudicare un contratto da Ambassador e Tutorship con Clinique per il Make-up, e con Aveda per Hairstyle.

Melissa Satta, icona di bellezza, tiene le fila della gara ed è il punto di riferimento dei concorrenti di cui è complice emotiva nelle fasi di gioco. A noi la conduttrice ha raccontato del nuovo talent e ci ha dato qualche consiglio.

Ci racconti di Missione Beauty, il nuovo talent su Rai2 di cui sei presentatrice?
Missione Beauty è un talent show diverso da tutti gli altri perché è il primo che si occupa di beauty e vede sfidarsi make up artist e hair stylist. È un progetto molto innovativo e per me molto stimolante.

Che cosa significa per te essere un’icona di bellezza?
È una domanda difficile. Bellezza vuol dire tante cose. Di solito, quando si parla di bellezza, viene subito in mente l’aspetto fisico o comunque quello che per noi è attraente o gradevole, come un bel capo di abbigliamento, dei bei capelli, un bel make up, un bello stile, una bella pelle. Onestamente non mi sento un’icona di bellezza. Mi piace il Bello, lavoro nella moda, in televisione, sono molto sensibile a questo tema e alla cura del corpo. In ogni caso, mi fa molto piacere  ricevere complimenti e soprattutto quando le ragazze mi chiedono dei consigli o mi seguono per avere degli spunti.

Cosa ci dici del tuo lavoro a Sky Sport?
Su Sky Sport conduco con Fabio Caressa Sky Calcio Club. Mentre stiamo lavorando a Gol Deejay, la prima puntata dovrebbe andare in onda il 22 ottobre. Quest’anno ricopro ruoli diversi ed è una cosa che mi piace tantissimo. Passo dal parlare di bellezza al parlare di calcio, entrambi sono temi che mi appassionano molto, mi ci rivedo molto e mi sento a mio agio su tutti i fronti.

Meglio la carriera in tv o quella di modella?
Io ho scelto di fare entrambe. Sicuramente la televisione mi ha dato tantissimo, sono 17 anni che ormai giro tra un programma e l’altro. Però anche la moda è un mondo che mi appassiona molto e mi ha permesso di viaggiare tanto. Ho fatto meno la modella, ma ho sfilato diverse volte e continuo a fare campagne pubblicitarie e shooting. Ho comunque sempre cercato di trovare una chiave per unire i miei impegni televisivi e quelli legati alla moda, cercando di creare un tipo diverso di personaggio rispetto agli altri, proprio nell’unire il mondo della tv e della moda.

Cosa consiglieresti alle ragazze che vogliono lavorare nel mondo dello spettacolo?
Dare consigli è sempre molto difficile. Quello che posso dire è che in generale entrare nel mondo del lavoro non è mai facile, bisogna sempre rimboccarsi le maniche, non bisogna spaventarsi quando arrivano dei “no”, perché ne arrivano tanti, e non solo nel mondo dello spettacolo. Certo, lavorare nello spettacolo è un po’ più difficile, perché i posti non sono molti. La difficoltà principale è quella di riuscire a trovare il proprio spazio. E poi bisogna tener conto che oggi ci sono gli ingaggi e magari domani no. Quindi bisogna sempre “combattere” per mantenere il tuo posto, una volta che hai iniziato. Il consiglio che posso dare è che se ci tieni a fare una cosa, devi provare a tutti i costi e metterti d’impegno per ottenerla, senza arrenderti subito di fronte ai “no” che a volte servono.

Un tuo sogno nel cassetto, professionalmente parlando?
Non saprei, sono molto felice del lavoro che sto facendo. So che ho ancora tanto da imparare, non mi sento arrivata. Anzi mi sento una ragazza in crescita, mi piace provare nuove sfide, cambiare, mi piace anche sbagliare. Forse l’unico sogno è quello di continuare a fare il mio lavoro come ho fatto in questi anni e poter avere sempre un progetto nuovo da affrontare.

Progetti per il futuro?
Attualmente sto facendo così tante cose che non riesco a guardare a un futuro più lontano. Mi sto concentrando appunto su quello su cui sto lavorando, perché ci tengo a farlo bene e a portare a casa i risultati. E poi vedremo, deve essere una costruzione giorno dopo giorno.

Melissa Satta Missione Beauty

Melissa Satta e i giudici di “Missione Beauty” Elisa Rampi, Manuele Mameli e Guido Taroni

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Melissa Satta: “Sono felice del mio lavoro. E non sono un’...