La prima donna alla guida della Reuters: la storia di Alessandra Galloni

Alessandra Galloni avrà l'onore e l'onere di firmare un primato assoluto nella lunga storia dell'agenzia di stampa britannica

La sua è una di quelle storie di donne che ce l’hanno fatta, persone che senza indugi hanno ottenuto dalla vita esattamente quello che desideravano. Forse loro, prima di altre, hanno compreso che noi donne possiamo fare tutto ed essere chi vogliamo, perché non ci sono limiti ad ostacolarci, ma essi esistono solo per essere superati.

La storia di oggi è quella di Alessandra Galloni, la prima donna alla guida della Reuters. 170 anni di storia, quella dell’agenzia di stampa britannica, che ha visto susseguirsi solo figure manageriali maschili alla sua guida. E invece oggi tutto è cambiato.

Da fine aprile, infatti, la Galloni succede a Stephen J. Adler, attuale direttore dell’agenzia in carica dal 2011. Un nome importante, certo, che però si aggiunge alla lunga lista di soli uomini che in quasi due secoli hanno ricoperto il ruolo di capo dell’agenzia.

E ora, per la prima volta, è arrivata una donna. Non una qualsiasi, intendiamoci, ma Alessandra Galloni che, oltre ad avere un curriculum adeguato alle responsabilità del nuovo ruolo, ha anche l’onere e l’onore di firmare un primato assoluto nella lunga storia dell’agenzia di stampa britannica che conta più di 2000 giornalisti e 600 foto reporter.
 
47 anni, studi prestigiosi e origini italiane. La Galloni è nata a Roma ma si è stabilita da giovanissima a Cambridge per frequentare una delle più prestigiose università del mondo, quella di Harvard. Dopo essersi laureata nel 1995 e aver conseguito un master alla London School of Economics nel 2002, è diventata giornalista.

Farsi strada nel mondo del lavoro, per lei che ha sempre avuto le idee chiare, non è stato difficile. Dopo aver lavorato per 13 anni al Wall Street Journal come corrispondente da Londra, Parigi e Roma, è arrivata alla Reuters nel 2013 e da quel momento la sua carriera è stata tutta in salita.

Ora l‘assegnazione di un ruolo, forse sognato, ma sicuramente inaspettato dato che è la prima volta che a una donna è stato dato l’incarico di portare avanti la press agency britannica. Un compito ricco di insidie e sfide che però non spaventano la Galloni che, come ha affermato su Twitter, è onorata di poter guidare la migliore redazione del mondo.

Le idee sulla gestione della Reuters, infatti, sono molto chiare: continuare a essere l’agenzia di stampa più affidabile del Regno Unito e di tutto il mondo. A raccontarlo è stata proprio la Galloni attraverso un’intervista rilasciata a Prima Comunicazione dove ha anche anticipato la sua linea editoriale.

L’obiettivo sarà quello di raccontare le notizie e le informazioni del mondo che meritano attenzione, perché le cose di pubblico interesse devono essere riportate. La volontà, infatti, è quella di mantenere alta l’attenzione alle inchieste importanti, anche grazie agli investimenti sui corrispondenti esteri.

Alessandra Galloni

Alessandra Galloni

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

La prima donna alla guida della Reuters: la storia di Alessandra Gallo...