La conserva di pomodoro

Fare la salsa di pomodoro non è soltanto un affare di cucina, è una sorta di rito propiziatorio, ormai quasi estinto, che si tramanda di generazione in generazione. E’ un modo di trascorrere ore e ore fra il profumo di pomodori e basilico, per cercare di mettere sottovuoto il sapore dell’estate che sta per finire. Oggi con le passate pronte del supermercato in pochi si azzardano, ma vi invitiamo a provare il brivido di un week-end di conserve. Ne uscirete stanchi e soddisfatti, con il vostro tesoro fatto di vasetti che centellinerete per le pastasciutte invernali. Ecco alcune dritte per improvvisarsi massaie con grande successo:

  • Mai in solitaria. Fare la salsa è un’attività da affrontare sempre in buona compagnia. Il procedimento è impegnativo e lungo, tirate in mezzo un paio di amiche pettegole o un migliore amico depresso, oppure circondatevi di parenti, l’importante è creare un gruppetto affiatato che, tra una buccia di pomodoro e una bollitura di vasi, si lasci andare a confidenze e chiacchiere.
  • Non sbagliate la location. Una volta fatto il gruppo, bisogna decidere chi ospiterà l’allegra brigata, sacrificando per due giorni la propria cucina. Mettete in conto schizzi di pomodoro sul soffitto e aroma di cipolla per tutta la casa, prima di farvi avanti. L’ideale sarebbe un bel casale in campagna, oppure una cucina spaziosa con tanti piani d’appoggio e almeno un balcone.
  • Armatevi del necessario. Per la buona riuscita dell’impresa-pummarola servono dei grandi pentoloni, come difficilmente si usano nella vita di tutti i giorni. Procuratevene minimo un paio, che vi serviranno sia per sobbollire la salsa, sia per sterilizzare i vasetti.
  • Scegliete i pomodori giusti. E’ chiaro che la qualità dei pomodori fa la differenza. I migliori sono i perini o i Sanmarzano, rossi e piuttosto sodi. La stagione migliore per i pomodori da sugo è da agosto fino ai primi di settembre.
  • Aggiungete le verdure. Soprattutto se siete neofiti della conserva, scegliete la versione con cipolla, sedano, carota e foglia di basilico finale. I puristi non saranno d’accordo, ma è la ricetta più facile e di maggiore soddisfazione, ideale per un rapido sugo invernale. Se però avete a disposizione dei pomodori dolci e ultra-saporiti tentate la salsa basic.
  • Sbizzarritevi con le etichette da attaccare sui barattoli con la data di preparazione e altri dettagli. Ricordate, le salse si consevano in luogo fresco fino all’anno dopo!

La conserva di pomodoro