Farmaci, come conservarli quando fa caldo. I consigli dell’AIFA

Le elevate temperature hanno effetto su di noi e sui farmaci che assumiamo. Ecco come evitare che le sostanze conservate possano subire danni

L’Aifa torna a dare utili consigli per tutelare i propri farmaci durante il periodo estivo.

L’estate è senza dubbio una stagione piacevole, che richiama alla mente momenti gioiosi, magari in spiaggia. Allo stesso tempo però è anche ricca di insidie. Il gran caldo può avere effetti dannosi sul nostro organismo e, allo stesso tempo, sui farmaci che siamo soliti assumere. L’Aifa, ovvero l’Agenzia del Farmaco, ha rinnovato la campagna Farmaci & Estate.

Lo scopo è quello di riuscire a sensibilizzare gli italiani sul tema del corretto utilizzo dei medicinali durante la stagione estiva. Com’è facilmente intuibile, le elevate temperature possono mettere a serio rischio lo stato di conservazione di alcuni prodotti, con i medicinali che non fanno eccezione. Ecco dunque i consigli pratici dell’Aifa per riuscire a tutelare la qualità di pillole, bustine e non solo.

È partita una campagna social, con la pubblicazione di sei brevi video e un opuscolo, da scaricare gratuitamente. Ecco i consigli da tenere sempre a mente:

  • In estate sarebbe bene preferire una formulazione solida per i farmaci che è necessario assumere. Questa è infatti subisce meno l’impatto delle elevate temperature
  • Studiare con cura il luogo nel quale stipare i propri medicinali, conservandoli a temperature non superiori a 25 gradi
  • In seguito a un’esposizione prolungata al sole potrebbero sorgere delle reazioni cutanee, dopo l’assunzione di alcuni farmaci. Per evitare tutto ciò sarebbe bene chiedere consiglio al proprio medico curante, evitando possibilmente un’esposizione tra le ore 11 e le 16, ovvero quelle a maggior rischio, utilizzando al tempo stesso una protezione solare
  • Un consiglio valido tutto l’anno è quello di evitare di sostituire la confezione originale. In questo modo infatti non si avrà più accesso alla data di scadenza e al foglio illustrativo
  • Se trasportati in auto, i farmaci non dovrebbero essere esposti al sole. In casi del genere utilizzare un contenitore termico sarebbe la soluzione ideale, evitando di stiparli nel bagagliaio, che tende ad avere temperature superiori all’abitacolo
  • Qualora si dovesse viaggiare in aereo, sarebbe preferibile inserire i farmaci nel proprio bagaglio a mano, portando sempre con sé le prescrizioni mediche, soprattutto nel caso in cui si tratti di farmaci salvavita
Farmaci, come conservarli quando fa caldo. I consigli dell’...