Pachipodium

Perenne succulenta e cespugliosa, con la base del tronco ingrossato e spinoso, ricoperto da foglie lunghe e lineari di color verde chiaro. Alla sommità del fusto, sbocciano fiori dalla corolla imbutiforme, bianchi, rossi o gialli. Alcune specie impiegano anche 25 anni per raggiungere 13 centimetri di diametro; altre, crescono fino a nove metri d’altezza.

Descrizione

  • Famiglia – Apocynaceae
  • Genere – Pachypodium raggruppa più di 175 specie
  • Nome botanico – Pachypodium lamerei
  • Provenienza – Sudafrica, Madagascar
  • Sviluppo – Lento
  • Altezza – A seconda della specie, da 10 cm a 9 mt
  • Difficoltà – Media
  • Periodo fioritura – Estate

La manutenzione

  • Esposizione: Luminosa e il più soleggiata possibile
  • Temperatura: Minima 11 °C, teme molto le basse temperature. Evitate le correnti d’aria
  • Umidità: Bassa
  • Terriccio: Fertile, mischiato a sabbia per un buon drenaggio
  • Acqua: Regolare in estate, tale da mantenere il terriccio umido; scarsa nei mesi invernali, lasciando lunghe pause tra un’annaffiatura e l’altra. Lasciate asciugare completamente il terriccio prima di bagnare ancora
  • Concimazione: In estate, ogni 20 giorni, con un fertilizzante liquido aggiunto all’acqua di annaffiatura
  • Rinvasatura: Ogni 3 anni, utilizzando vasi di una misura in più rispetto al precedente
  • Potatura: Eliminate solo le parti appassite o rovinate
  • Moltiplicazione: Per seme: in primavera o in estate utilizzando una seminiera a temperatura e umidità costanti, in un terriccio di sabbia grossolana. Trapiantate le piantine nella primavera successiva

Il rimedio

Zona basale imbrunita e marcescente: troppa acqua, lasciate asciugare completamente il terriccio prima di riprendere le annaffiature
Muffa sulle parti verdi: muffa grigia, malattia fungina da trattare con fungicidi specifici
Pianta ingiallita e deperita: cocciniglie, parassiti sulle radici. Trattate il terreno con prodotti specifici
Foglie che cadono in inverno: acqua in eccesso, sospendete del tutto le annaffiature

Il consiglio

Evitate gli eccessi idrici che favoriscono i marciumi e garantite temperature costanti

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Pachipodium