Alloro

Pianta rustica sempreverde dal fusto eretto e corteccia verde. Le foglie lanceolate di color verde scuro, sono coriacee, lucide sopra e opache sotto. La pianta è dioica: produce fiori solo femminili o solo maschili, tutti riuniti a ombrella. I piccoli fiori femminili, di color giallo pallido, dopo la fioritura di inizio primavera, si trasformano in bacche nere. Spesso usata per recintare giardini, cresce bene in tutti i terreni.

Descrizione

  • Famiglia – Lauracae
  • Genere – Alberi e cespugli sempreverdi
  • Nome botanico – Laurus nobilis
  • Provenienza – Bacino del Mediterraneo
  • Sviluppo – Lento
  • Altezza – Fino a 12 metri
  • Difficoltà – Media
  • Periodo fioritura – Tra marzo e aprile

La manutenzione

  • Esposizione: Luminosa e assolata, anche penombra
  • Temperatura: In piena terra sopporta alte e basse temperature; in vaso accusa il freddo, assicurategli un ambiente caldo e riparato da freddi intensi e venti forti
  • Umidità: Media
  • Terriccio: Fertile e ben drenato
  • Acqua: Abbondante per la pianta in vaso nel periodo estivo, 2 volte alla settimana; nel periodo invernale ogni 20 giorni. In piena terra le esigenze si riducono di molto
  • Concimazione: Per la pianta in vaso con un concime ricco di potassio per favorire la fioritura
  • Rinvasatura: Nei primi anni di sviluppo per la pianta in vaso
  • Potatura: Per la pianta in vaso, effettuate interventi di taglio durante l’estate
  • Moltiplicazione: Per talea: prelevate in autunno talee di ramo e coltivatela in vaso 1-2 anni prima della messa a dimora definitiva in primavera. Per propaggine: a fine estate, piegate uno dei rami inferiori e interratelo di circa 5 cm; dopo circa 8-12 mesi separate la nuova pianta dalla madre

Il rimedio

Foglie con macchie brunastre: fungo che intacca le lamine fogliari provocandone la caduta. Alle prime avvisaglie utilizzate un fungicida apposito
Macchie bianche e polverulente sulle foglie: mal bianco, fungo che impoverisce e secca le parti più giovani. Utilizzate prodotti fungicidi o zolfo bagnabile
Pianta gialla e secca: fungo mortale. Eliminate le piante malate e sterilizzate il terreno
Pianta debole e foglie gialle che cadono: cocciniglie che privano la pianta della linfa. Tagliate o spazzolate le parti infette, trattate con specifici insetticidi

Il consiglio

Se desiderate le bacche autunnali, accertatevi che la pianta sia femmina

Lascia un commento

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Alloro