Sport in due: 7 benefici per la coppia

Vediamo i benefici fondamentali che ottiene una coppia che sceglie e decide di fare sport insieme

Elisa Cappelli Pilates Trainer, Insegnante Tai Chi e Yoga Taoista, Movimentoterapista Laurea in Filosofia e Master in Giornalismo Internazionale LUISS. Trainer certificata CONI e FIF (Mat base e avanzato). Studia Anatomy in Motion (Gary Ward) e Qi gong.

Definire gli obiettivi

Accade spesso che le coppie abbiano ritmi e tempi differenti, ma che a un certo punto decidano di condividere il momento dello sport. Che sia al mattino o dopo la giornata lavorativa, il movimento rinsalda la coppia moltissimo. Se si inizia insieme, si possono definire gli obiettivi insieme dal principio, a prescindere dal vissuto motorio di ciascuno. Che si decida di andare a correre insieme o si pianifichi il tennis, le passeggiate a passo veloce, il trekking, il nuoto, in qualsiasi caso, la scelta va fatta insieme e potrebbe anche includere due forme di esercizio fisico diverso dentro la settimana, se la coppia riesce a ritrovarsi un paio di volte. Potete fare una pianificazione ordinata in base ai chili che volete perdere, ai risultati che volete ottenere, contestualmente alla dieta bilanciata che potete sempre organizzare insieme.

Progressi e traguardi

Nel fare esercizio fisico insieme potete tenere come un “diario di bordo” condiviso, un quaderno o un file dove appuntate tutti i vostri progressi e non solo a livello fisico, ma anche mentale. Fare sport infatti cambia molto la vita e vi consente anche di osservare tutti i cambiamenti a livello dei pensieri. Ottimo anche trovare uno spazio durante la giornata dove discutere verbalmente i progressi e i traguardi di entrambi.

Desideri, sogni e (doccia insieme)

Si inizia correndo, si inizia camminando in modo veloce, si inizia con dei guantoni o delle racchette o una corda per saltare e piano piano si stilano i desideri di quel che si vuole raggiungere insieme in termini di risultati fisici e non. Mettere in movimento il corpo significa anche mettere in movimento le emozioni, che ci muovono veramente, e se questo accade all’interno della coppia se ne ricava abbondanza e ricchezza interiore. Poi, alla fine di ogni allenamento, potete condividere le vostre visioni, i sogni, quel che intendete raggiungere. E, a tossine espulse attraverso il sudore, diventa bellissimo fare la doccia insieme e condividere anche questo momento sacro.

Prestazioni a letto

Avere un corpo tonico, lavorare per tenersi in forma, collaborare per sentire che il corpo migliora, ecco, tutte queste cose si ritrovano anche tra le lenzuola. Quando il corpo sta bene, quando la schiena diventa flessibile e le anche e il bacino si muovono in armonia, tutti i muscoli del corpo collaborano per dare e ricevere amore in modo funzionale e sentito. Questo fattore spesso si sottovaluta ma se i due della coppia fanno movimento insieme poi possono godersi i risultati reciproci a letto. E le scintille e le tenerezze uniscono la coppia in modo impressionante. Con il movimento aumenta l’energia generale del corpo e quindi anche il momento di fusione con il partner ne beneficia.

Competizione e gioco

Nel prefiggersi i traguardi si possono tenere anche in considerazione i reali sforzi reciproci senza applicare un giudizio. Se si crea una sana competizione con il partner, non spietata ma giocosa, le cose non possono che migliorare sotto tutti gli aspetti. Si gioca, ci si diverte, si cresce, si aumenta l’energia e si ironizza nel caso in cui, magari, dopo un allenamento, ci si concede un bicchiere di vino o un dessert.

Spezzare la routine

Il fitness consente di incontrarsi non solo a tavola o a colazione al mattino. Il fitness permette di vivere il partner nel pieno dei suoi sforzi, di vederlo soddisfatto per quel che si raggiunge, nel rispetto delle differenze fisiche di ciascuno. Si crea un momento nuovo in cui la condivisione arriva al culmine e la soddisfazione aumenta proporzionalmente.

Scaricare lo stress

Fare movimento insieme evita liti inutili. Spesso si rientra a casa appesantendo il partner di tante tensioni personali, specie se non si ha tempo di scaricarle. Se invece si rientra a casa, ci si cambia e si fa esercizio fisico con il partner, il corpo migliora le sue prestazioni e scarica tutto lo stress. Quindi, dopo una doccia, si riesce a trovarsi magari sul divano con il corpo e la mente distesa, pronti ad affrontare una notte intera tra le braccia di chi amiamo.

Rischio dello sport in due (e come aggirarlo)

Un primo “rischio” sta nel fatto che spesso si vive lo sport come momento di ricarica personale e, condividendolo, si potrebbe perdere la propria sfera intima. La solitudine spesso ricarica e a volte lo sport diventa proprio quel luogo per lasciar andare la mente e viversi il proprio spazio, sentire le proprie emozioni. Per questo occorre definire bene nella coppia come viene vissuto l’esercizio fisico, prima di decidere di farlo insieme. Un buon compromesso sta nel mantenere un allenamento condiviso “ibrido”; ci si allena magari una volta a settimana con il partner e la seconda da soli, in modo da mantenere quella sfera di solitudine.

Se non si vuole condividere lo sport regolarmente, si possono fare delle uscite insieme, come in gruppi di trekking collettivi o altre forme di esercizio dove si conoscono altre persone. L’importante è sempre fare quel che si sente e non forzarsi per introdurre il partner in qualcosa che in parte vorremmo tenere solo nostro. In questo modo i confini sono rispettati e la condivisione viene davvero dal cuore.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Sport in due: 7 benefici per la coppia