Mangiare uova fa bene o male?

Le uova sono un alimento nutriente e poco costoso ma spesso si teme che possano far male a causa del loro contenuto in colesterolo. Facciamo chiarezza

Foto di Roberta Martinoli

Roberta Martinoli

Medico Nutrizionista

Dopo una Laurea in Scienze Agrarie e un Dottorato di Ricerca in Fisiologia dei Distretti Corporei, consegue una Laurea in Scienze della Nutrizione Umana e in Medicina e Chirurgia.

Valore calorico e nutrizionale

Un uovo intero del peso di 60 grammi fornisce mediamente 77 kcal che derivano in gran parte dai 7,5 grammi di proteine dall’elevato valore biologico (cioè complete di amminoacidi essenziali) e dai 5,2 grammi di grassi. I grassi presenti nell’uovo possono essere distinti in grassi saturi (1,9 grammi), grassi monoinsaturi (1,6 grammi) e grassi polinsaturi (0,75 grammi). Si tratta di un alimento poco costoso e nutriente.

Il suo elevato contenuto in colesterolo (oltre 200 grammi presenti nel tuorlo, la parte rossa) pone, però una serie di dubbi riguardo alla frequenza di consumo consigliata. Al Sig. Rossi il medico ha detto di evitare le uova per via degli alti livelli di colesterolo nelle ultime analisi del sangue. Il figlio Marco, che fa palestra, di uova invece ne mangia un paio tutte le mattine. “Quante uova posso mangiare a settimana?” è una domanda che ogni nutrizionista si sente fare spesso. È possibile che la frequenza di consumo possa essere diversa a seconda del paziente e a seconda della dieta?

Registrati a DiLei per continuare a leggere questo contenuto
Bastano pochi click (ed è totalmente gratuito)