Dieta con pastinaca, fai il pieno di fibre e di vitamina K

La pastinaca è una radice dalle molte proprietà benefiche per la nostra salute

Fino a non molto tempo fa, la pastinaca non era particolarmente conosciuta nel nostro Paese. Ora sta pian piano sempre più entrando a far parte della nostra dieta, sia per il suo sapore dolce e fresco che per la versatilità con la quale si può usare in cucina. Ed è anche una radice particolarmente ricca di virtù terapeutiche, grazie alle sue proprietà nutrizionali.

Una porzione di pastinaca apporta meno di 100 calorie, quindi è un alimento perfetto per chi è a dieta. Anzi, è un ottimo alleato per dimagrire: contiene importanti quantità d’acqua, che reidrata e fornisce un aiuto contro cellulite e ritenzione idrica, ed è un’importante fonte di fibre. Queste sostanze attraversano il tratto digerente in maniera lenta, senza essere assorbite, e per questo motivo aumentano il senso di sazietà.

Le fibre sono poi importanti per l’intero apparato digerente: promuovono la regolarità intestinale, nutrono la flora batterica e aiutano a sgonfiare la pancia. Diversi studi, come evidenziato in una revisione pubblicata su Nutrition Reviews, hanno evidenziato, tra le numerose proprietà benefiche di queste sostanze, la loro capacità di ridurre i sintomi di patologie quali il reflusso, l’ulcera, la diverticolite e la sindrome del colon irritabile. Infine, le fibre sono particolarmente utili per contrastare le malattie cardiache, tenendo sotto controllo i livelli di colesterolo e la pressione, e il diabete, rallentando l’assorbimento degli zuccheri nel sangue.

La pastinaca contiene importanti quantità di antiossidanti, composti che contrastano la formazione dei radicali liberi e riducono i danni a livello cellulare. Spicca in particolare la vitamina C, il cui ruolo nel proteggere l’organismo da condizioni croniche quali diabete e cancro è ormai noto – oltre, naturalmente, alla sua funzione volta a promuovere il rafforzamento del sistema immunitario. Altri antiossidanti presenti in questa radice sono la quercetina, il kaempferolo e l’apigenina: alcuni studi hanno dimostrato come la loro assunzione sia un ottimo strumento contro le infezioni.

Tra le sostanze di cui la pastinaca è particolarmente ricca troviamo anche la vitamina K: una porzione ne apporta circa il 25% della quantità giornaliera raccomandata. Questa vitamina svolge un ruolo fondamentale nel processo di coagulazione del sangue ed interviene nel metabolismo delle proteine che assicurano la salute delle ossa. Infine, la pastinaca contiene importanti sali minerali quali il magnesio e il fosforo, entrambi correlati ad una migliore funzionalità cerebrale.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dieta con pastinaca, fai il pieno di fibre e di vitamina K