Olio di enotera: cos’è e a cosa serve

Un olio miracoloso che anche gli indiani d'America utilizzavano: un alleato sopratutto al femminile

È considerata una tra le piante più in sintonia con la donna, l’enotera, o “bella di notte”, è originaria del Nord America e già i nativi americani la coltivavano per utilizzarne le radici a scopo medico. Il suo olio è davvero portentoso perché è ricco di vitamine, minerali e amminoacidi come la leucina e la lisina, e soprattutto di acidi grassi polinsaturi Omega-6, quegli acidi essenziali fondamentali per i fosfolipidi delle membrane cellulari.

Assumere olio di enotera significa riequilibrare il sistema cardiocircolatorio, poiché funziona come vasodilatatore: migliora la circolazione, regola la pressione e impedisce che si formino trombi o coaguli nel sangue. Inoltre agisce sul livello dei trigliceridi e dell’insulina diventando un alleato sia per chi ha il colesterolo alto, sia per chi soffre di diabete. Ma l’olio è miracoloso anche come antiinfiammatorio, da utilizzare quando si hanno dolori muscolari o articolari ed è anche immunostimolante: in questo senso supporta chi è affetto da malattie autoimmuni come la sclerosi multipla e l’artrite reumatoide.

Sulla donna ha effetti formidabili poiché non solo allevia molti disturbi fisici, legati agli ormoni femminili, ma è un aiuto anche in campo estetico. Grazie agli acidi grassi, infatti, agisce sulla regolazione ormonale influendo positivamente sui disturbi legati al preciclo, come dolori al seno e all’addome, e anche sulla sindrome premestruale riducendone i sintomi. La regolazione degli ormoni aiuta a ottimizzare il processo ovulatorio, contrastando la formazioni delle cisti ovariche e mammarie e alleviando i sintomi della menopausa.

L’enotera ti fa anche bella perché la sua composizione è in grado di combattere le infiammazioni della pelle come acne e brufoli, ma anche eczemi, dermatiti e psoriasi, alleviando prurito e bruciore. Se hai la pelle secca, non temere! L’olio di enotera mischiato alla tua crema idratante ne potenzia l’azione anche quando compaiono le prime rughe dovute ai segni del tempo.

Se sei stressata e i tuoi capelli si stanno indebolendo, corri ai ripari subito. Oltre ai consigli per prevenire la caduta, puoi assumere olio di enotera (circa 500 milligrammi al giorno) per circa due mesi, per dare al tuo corpo e ai tuoi capelli, nuova armonia e nuovo vigore. In erboristeria viene venduto sotto forma di olio puro da usare sulla pelle, oppure in perle da assumere per via orale.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Olio di enotera: cos’è e a cosa serve