Filler labbra: tutto quello che devi sapere sul trattamento estetico più richiesto

Tra i trattamenti estetici più richiesti al mondo il filler labbra permette di rendere la bocca più voluminosa e sensuale

Foto di Malvina Berti

Malvina Berti

Beauty Specialist

Beauty editor dal 2017, ha collaborato con le più importanti realtà editoriali nazionali e internazionali. Nel 2018 il sito che gestiva ha vinto il premio MacchiaNera Internet Awards come "Miglior sito di bellezza". Collabora con DiLei dal 2022 e per la sezione Bellezza scrive di tendenze, makeup e skincare.

Tra i trattamenti estetici più richiesti durante la pandemia, il filler labbra è sempre più gettonato anche tra le giovanissime: Millennials e Gen Z infatti si avvicinano sempre prima a questo tipo di micro-intervento che permette di aumentare il volume delle labbra e renderle più sensuali.

Complici anche i social, in cui veniamo bombardati dai più vari modelli di bellezza, scegliere il filler alle labbra non è solo puro vezzo, ma può essere anche un valido alleato per correggere asimmetrie e cicatrici. Fondamentale però è sempre confrontarsi prima con un medico che saprà consigliare il trattamento più corretto per il proprio viso.

Filler labbra, il trattamento viso più richiesto

Quando si parla di filler, si intendono tutte quelle composizioni iniettabili con l’ausilio di sottili aghi all’interno della mucosa o lungo il contorno della stessa. La funzione del filler non è solo quella di aumentare il volume della zona trattata (in questo caso le labbra) ma anche di correggere eventuali asimmetrie o migliorare l’aspetto delle rughe.

Assolutamente di tendenza tra celebrity e non solo, questo trattamento medico estetico permette di migliorare il volume delle labbra, senza però dare alla bocca la temuta “forma a canotto” tipica degli anni ’90 ma migliorando l’estetica naturale senza esagerarla estremamente.

A base di acido ialuronico, il filler labbra è un riempitivo sicuro che tende ad autoriassorbirsi nel tempo, per questo il trattamento deve essere ripetuto se si vuole mantenere l’effetto ottenuto. Grazie però ai filler di ultima generazione si possono ricreare degli effetti decisamente più naturali di un tempo e caratterizzati da un aspetto finale più armonico e meno gonfio.

Cosa valutare prima di fare il filler

«I filler alle labbra sono tra gli interventi di medicina estetica più richiesti» spiega il professor Sergio Noviello, medico estetico e chirurgo estetico.

«Le labbra rappresentano un irresistibile elemento di attrazione. Questo non significa debbano essere tutte ispirate al modello Angelina Jolie, ma quando la forma non soddisfa, non è proporzionata al volto e soprattutto quando con l’età perdono turgore, si assottigliano e si segnano si può ricorrere ai filler di acido ialuronico, che assicurano risultati naturali e armoniosi».

Le labbra, il modo in cui le muoviamo e la loro forma raccontano molto di noi. Qualche volta, un piccolo intervento esterno ci può aiutare ad avere un sorriso più bello, a dispetto del tempo che passa.

Come si esegue il trattamento

Il mondo dei “filler labbra” è in continua evoluzione ed esistono varie tecniche per conferire alle labbra un aspetto più turgido e pieno. Le iniezioni di acido ialuronico vanno infatti ad aumentare il volume delle labbra, restituire l’idratazione, permettono di ridisegnare il contorno e donando al viso un aspetto più giovane e fresco.

Sebbene siano molte le tecniche con cui si può realizzare il trattamento filler, la più classica prevede l’iniezione di acido ialuronico tramite micro aghi nella zona da trattare – non solo le labbra, ma anche zigomi e naso.

Una volta deciso il tipo di trattamento insieme al proprio medico estetico si può iniziare. Come primo step, dopo aver applicato un anestetico locale il medico inizierà la proceduta iniettando delicatamente attraverso dei micro aghi l’acido ialuronico. L’effetto riempitivo è immediato ma il risultato finale si vedrà dopo alcuni giorni quando leggero gonfiore e possibili ecchimosi saranno svaniti.

Filler 2.0, le nuove tecniche meno dolorose

«Ad oggi, la tecnica infiltrativa BAT Zero dolore rappresenta una strategia realmente in grado di garantire il ripristino di tonoidratazione e volume delle labbra con un disagio trascurabile e risultati naturali» specifica il dott. Sergio Noviello.

«La metodica consiste nell’impiego di una specifica ed efficace soluzione anestetica in crema applicata sul labbro superiore e su quello inferiore. Tale soluzione agisce riducendo completamente la sensibilità dell’area senza alterare forma e rapporti.

Diventa così possibile impiegare il filler di acido ialuronico con ago o cannula senza alcun disagio e nel rispetto dell’anatomia dell’area che presenta ricche e abbondanti innervazioni sensitive. L’utilizzo di questi particolari strumenti riduce, inoltre, drasticamente le possibilità di ecchimosi, molto comuni con le tecniche di filler classiche» spiega l’esperto.

Durata e costi del trattamento

La durata del trattamento (viene eseguito in ambulatorio) è di circa 20-30 minuti, è mini-invasivo e si esegue in una sola seduta. Come per tutti i trattamenti a base di acido ialuronico riassorbibile, è consigliabile ripetere il trattamento ogni 6 mesi. 

Per quanto riguarda il costo, il trattamento del “lip filler” può venire a costare da un minimo di 350 euro ad un massimo di 800 euro. 

Rischi e risultati

La soluzione anestetica non comporta effetti indesiderati fatta eccezione per una modesta sensazione di gonfiore e insensibilità della durata di pochi minuti. L’acido ialuronico, infatti, è un prodotto utilizzato da trent’anni sia per finalità estetiche che in altre discipline mediche, e rappresenta uno dei primi trattamenti eseguiti a livello mondiale.

«La paura del dolore è uno dei principali freni delle pazienti nei confronti del filler alle labbra, tanto temuto, ma tanto desiderato. Una bocca più piena, definita e idratata dona, infatti, sensualità ed espressività a tutto il volto. Puntando sempre ad un risultato visibile, ma mai eccessivo, le nuove tecniche permettono anche alle più sensibili al dolore di concedersi uno dei trattamenti più apprezzati e che esalta in modo naturale la femminilità di ogni donna» spiega l’esperto.

3 consigli per far durare il filler labbra più a lungo

I filler di acido ialuronico (di ottima qualità, va da sé) contrastano i segni del  tempo che passa,   ma chi desidera prolungarne l’effetto deve mettere in conto una buona cura del proprio stile di vita.

Evitare il fumo e idratare le labbra

Ricordiamo che fra i nemici giurati dei trattamenti di medicina estetica ci sono il fumo, una scorretta dieta e una cattiva skin routine. Le sigarette contribuiscono infatti a ridurre la durata dei filler labbra e contorno labbra. Il consiglio: abbandonare o limitare la pratica del fumo e idratare la pelle di labbra e zona circostante, usando ogni giorno balsami nutrienti.

Alimentazione sana

Anche gli integratori e l’alimentazione svolgono un ruolo importante: multivitaminici, integratori di zinco, dieta bilanciata ricca di frutta, verdura, legumi, pesce e pochissimi alcolici aiutano la qualità della pelle, riducendo il rischio infiammazioni e conseguente rottura del collagene.

Limitare dell’uso dei device tecnologici

Sarebbe bene limitare anche il numero di ore trascorso a contatto con smartphone e schermi luminosi, responsabili del digital ageing, usando sempre cosmetici dotati di filtri protettivi contro la luce blu.