L’acido ialuronico: cos’è e a che cosa serve

E' una preziosa molecola, presente naturalmente nel nostro corpo, la cui mancanza determina l'invecchiamento della pelle

L’acido ialuronico è una molecola che è presente naturalmente nel nostro corpo e viene prodotta dai  fibroblasti, cellule che hanno l’obiettivo di idratare i tessuti, dando loro turgore e plasticità.
Con il passare del tempo la quantità di acido ialuronico presente nell’organismo tende a diminuire: da qui l’invecchiamento della pelle con la comparsa delle rughe e la perdita di elasticità dei tessuti, come quelli delle articolazioni.

L’acido ialuronico assorbe acqua, la trattiene e la rilascia in base al fabbisogno dell’organismo e dunque mantiene la giusta idratazione e umidità dei tessuti. Non solo: questa molecola lubrifica le articolazioni e assorbe gli urti al loro interno.

Le miracolose proprietà dell’acido ialuronico non finiscono qui: questa sostanza ha una funzione protettiva grazie alla propria struttura reticolare e funziona da filtro contro sostanze tossiche. Ha anche un’azione antinfiammatoria e cicatrizzante e ripara i tessuti danneggiati.

L’acido ialuronico oggi viene prodotto industrialmente da colture batteriche (un tempo si ricavava da fonti animali, in particolare creste di gallo). Viene usato come filler per combattere gli inestetismi e rimodellare mani,  seno e labbra. Ecco alcune indicazioni del nostro esperto per eliminare le rughe della bocca.

Inoltre viene usato in oftalmologia per la produzione di lacrime artificiali nel trattamento della sindrome dell’occhio secco, per curare lesioni e infiammazioni dei tessuti e come lubrificante per le articolazioni, nel qual caso viene iniettato localmente.

 

L’acido ialuronico: cos’è e a che cosa serve