Differenze tra pelle mista, secca e grassa: come riconoscerle

Riconoscere la pelle mista, secca e grassa permette di scoprire quale sia la migliore routine per avere un viso sempre fresco e luminoso

A grandi linee non è difficile comprendere il concetto di pelle mista, secca e grassa; esistono però delle particolari caratteristiche manifestate da ogni diverso tipo di pelle: conoscerle al meglio permette di comprendere che tipo di pelle abbiamo e quindi il modo migliore per prendersene cura quotidianamente.

La pelle più comune è quella mista: l’area centrale del viso, la cosiddetta zona T, è leggermente oleosa, con qualche punto nero e poro dilatato; ai lati del viso invece appare una pelle leggermente secca. Si possono trovare per questa pelle prodotti sebo normalizzanti, ma allo stesso tempo idratanti e protettivi, da utilizzare su tutto il viso. Può essere necessario acquistare dei prodotti specifici per la zona centrale.

Chi ha la pelle grassa tende invece ad avere molti punti neri su tutto il viso e una pelle molto oleosa, per il fatto che le ghiandole sebacee tendono ad essere eccessivamente attive. In alcuni casi la pelle grassa è asfittica, perché il sebo rimane nei follicoli, inspessendo la cute e rendendola grigia.

Chi ha la pelle grassa, asfittica o oleosa, deve mantenere una rigorosa routine di pulizia quotidiana, utilizzando prodotti non aggressivi, che potrebbero stimolare una ulteriore ipersecrezione di sebo. La pelle grassa delle persona in là con gli anni deve essere anche protetta dall’invecchiamento, con prodotti specifici. Periodicamente è bene considerare anche prodotti esfolianti e normalizzanti. La pelle grassa ha la fortuna di essere protetta dagli attacchi esterni e dall’invecchiamento precoce.

La pelle secca non è molto diffusa e può capitare che la secchezza sia causata dal clima, dal vento o dal sole, in occasioni particolari. Si tratta di un’epidermide con scarsa quantità di acqua e oli, spesso correlata a fattori genetici o anche a particolari malattie. Si cura utilizzando esclusivamente prodotti delicati ed idratanti, che permettono di trattenere l’acqua all’interno della pelle. La pelle normale è la più difficile da trovare, se non si considerano i bambini in età prepuberale. Chi ha la pelle normale non ha pori dilatati o problemi di alcun tipo. È comunque importante avere cura anche della pelle normale, utilizzando i corretti prodotti di pulizia e nutrimento.

Immagini: Depositphotos

Differenze tra pelle mista, secca e grassa: come riconoscerle