Porta suo figlio a vedere la partita coperto di carbone: la storia del minatore commuove

Tra gli spettatori dalla partita giocata dalla squadra di basket dell’Università del Kentucky c'era anche un minatore insieme a suo figlio. La foto ha commosso il web e non solo

Alcune storie arrivano all’improvviso e colpiscono direttamente il cuore. Ed è questo quello che è successo quando la presenza di un minatore a una partita di basket, coperto da polvere e carbone, è stata notata dalle persone.

L’uomo, seduto sugli spalti insieme a suo figlio, indossava gli abiti di lavoro. Aveva fatto tardi, e per mantenere la promessa fatta a suo figlio, era corso direttamente all’arena dove si disputava il match.

La presenza dell’uomo nell’arena è stata notata anche da John Calipari, allenatore di pallacanestro e dirigente sportivo statunitense, che non solo ha condiviso la fotografia del minatore col suo bambino sul suo profilo Twitter ma l’ha fatta diventare virale con una missione, quella di trovare quell’uomo.

Alla ricerca del minatore e di suo figlio

È successo all’improvviso, che durante un match di beneficenza tenutosi a Pikeville, qualcuno ha notato la presenza di un uomo insieme a suo figlio tra gli spettatori. Nonostante l’arena fosse gremita, quel minatore che indossava gli abiti da lavoro ed era completamente ricoperto da polvere e carbone non è passato inosservato.

L’uomo, come si è scoperto in seguito, è un minatore e in quell’occasione era  andato insieme a suo figlio ad assistere a un match di beneficenza della NCAA, nel quale gareggiava anche la squadra di basket dell’Università del Kentucky, organizzato per raccogliere i fondi per le comunità colpite dalle inondazioni nel Kentucky. La partita si è svolta all’interno dell’arena Appalachian Wireless di Pikeville attirando la presenza di tutti gli appassionati di questo sport, ma anche quella di persone che volevano sposare la causa benefica.

Eppure, nonostante l’arena fosse piena di gente, sono stati in molti a notare quell’uomo. Tra questi anche John Calipari che ha ricondiviso lo scatto, che ritraeva il minatore mentre assisteva alla partita con suo figlio, sul suo profilo Twitter lanciando un appello e chiedendo a tutti i suoi follower supporto per rintracciare l’uomo.

Il lieto fine che tutti ci meritiamo

“Il sogno americano della mia famiglia è iniziato in una miniera di carbone di Clarksburg, in West Virginia” – ha scritto il coach Callipari condividendo lo scatto- “Quindi questa foto mi colpisce dentro”. Ha poi invitato il minatore – qualora fosse riuscito a rintracciarlo – a partecipare a una delle prossime gare insieme alla sua famiglia per un’esperienza VIP.

La foto, che è stata condivisa su tutti i social network, è arrivata direttamente sotto lo sguardo della moglie del minatore, Mollie. “Questo è il mio fantastico marito Michael” – ha scritto la donna sul suo profilo Facebook – “Lavora sodo per provvedere alla nostra famiglia e c’è sempre per i nostri bambini”.

Così come nelle migliori storie, anche questa ha avuto il lieto fine e il minatore è stato trovato. Il suo nome è Michael McGuire e vive a Pikeville. Ha raccontato poi alla stampa locale che era corso all’arena direttamente dopo il lavoro. Era stato trattenuto da un imprevisto, e se fosse passato a casa a farsi una doccia e a cambiarsi, avrebbe probabilmente perso metà dell’incontro. E non poteva farlo perché doveva mantenere la promessa che aveva fatto a Easton, suo figlio, quello di assistere alla sua prima partita di basket.

Michael McGuire, il minatore avvistato alla partita di basket
Fonte: Twitter
Michael McGuire, il minatore avvistato alla partita di basket nella foto condivisa da
John Calipari su Twitter