Phil Collins, musicista: biografia e curiosità

Phil Collins è un famoso cantautore di origine britannica. Ha ottenuto un enorme successo in qualità di membro della band "Genesis" ed ha intrapreso anche la carriera da solista

Phil Collins nasce a Londra il 30 gennaio 1951. Questo grande artista della musica è noto per le sue straordinarie qualità di musicista e polistrumentista. La sua carriera lo ha visto impegnato sia in qualità di membro della band “Genesis” sia nel ruolo di solista. Insieme all’artista “Paul McCartney” e “Micheal Jackson“, Collins ha venduto tantissime copie dei suoi dischi in tutto il mondo, sia con la band che come solista. Precisamente, è nato a “Chiswick”, un quartiere londinese situato nella zona sudoccidentale. Phil ha scoperto la sua forte passione per la musica durante l’infanzia, alla sola età di cinque anni. Questo grande interesse è nato quando alcuni parenti gli hanno regalato una batteria giocattolo per Natale. Il piccolo Collins restò sin da subito affascinato da questo accessorio ed iniziò a sperimentare già da bambino le sue doti. A tal proposito, alcuni anni dopo, la sua famiglia decise di regalargli delle reali batterie con le quali Collins iniziò a cimentarsi nella musica in maniera sempre più impegnativa. Durante il corso degli anni, l’artista continua quindi a suonare e a dar vita alle sue ispirazioni. Questa grande passione lo porta a realizzare delle vere e proprie tecniche personali tanto che alla sola età di dodici anni, il giovane musicista forma la sua prima band ed entra a far parte del panorama musicale.

Due anni dopo diventa membro della “Barbara Speake Stage School” con la quale intraprende la carriera di modello ed attore. Ottiene un piccolo ruolo all’interno della pellicola dedicata ai Beatles, intitolata “Tutti per uno”. Collins si cimenta anche per alcuni provini tra cui uno per “Romeo e Giulietta”. Tuttavia, non ottiene riscontri positivi in tale ambito. Nonostante la carriera di attore, Phil Collins non trascura mai la sua grande passione per la musica. Tra gli strumenti suonati vi sono anche le percussioni. Lo stesso artista si rende conto di essere particolarmente portato per il mondo musicale. Inizia così a scrivere i primi brani con la sua band “The Freehold”. Verso la fine degli anni sessanta realizza il suo primo disco con i “Flaming Youth”, intitolato “Ark 2”. La tematica del disco si basa sull’importante avvenimento di quel periodo, ovvero lo sbarco dell’uomo sulla Luna. Tuttavia l’abum non ottiene particolari riscontri. Anche se i risultati non hanno rispecchiato le aspettative, il disco è stato classificato come “migliore album pop del mese”. In seguito, la band va incontro ad un periodo di crisi ed il gruppo si scioglie.

Agli inizi degli anni settanta avviene una nuova svolta all’interno della carriera di Phil Collins quando l’artista esegue un’audizione per diventare un componente della band “Genesis”. Grazie alle sue spiccate abilità di musicista, Collins si dimostra sin da subito idoneo nel ricordare e memorizzare i brani. Non solo, il suo talento di musicista e le sue esperienze teatrali lo rendono il batterista perfetto per il gruppo. Nonostante ciò, l’artista svolge già il ruolo di solista con il brano “For absent friends”. Phil Collins inizia così la sua carriera all’interno dei “Genesis”. Verso la metà degli anni settanta, il musicista debutta anche in qualità di cantautore realizzando l’album “A Trick of the Tail”. Tuttavia, continua a svolgere il ruolo di batterista durante le registrazioni in studio. Il primo disco con il cantautore si aggiudica sin da subito i primi posti nella classifica “Top 40” in America, nonché il terzo posto in Gran Bretagna. Allo stesso tempo Phil Collins è stato anche un componente della band “Brand X” sempre in qualità di batterista. Purtroppo, non riesce a portare avanti questo secondo progetto a causa dell’enorme fama raggiunta con i “Genesis”, pertanto l’artista è stato assente in numerosi dischi ed esibizioni del secondo gruppo. La band “Genesis” decide di dare una svolta alle sonorità verso la fine degli anni settanta, donando un tocco più commerciale al loro genere musicale.

Tra i più grandi successi si trovano i brani “Follow You, Follow Me” e gli album “Duke”, “Genesis” e “Invisible Touch”. Con l’uscita di questi dischi il gruppo si aggiudica le prime posizioni della “TopTen” britannica e la “Top40” americana. A metà degli anni novanta Phil Collins ha abbandonato i “Genesis” per intraprendere la carriera da solista. E’ proprio in questo periodo che l’artista ha dato vita ad un genere proprio che lo ha reso un musicista dalla fama internazionale. Ha realizzato l’album “Face Value”, uscito agli inizi degli anni ottanta, in seguito ad un periodo molto complesso causato dalla fine del primo matrimonio. A precedere questo successo è stato il famoso brano “In the air tonight” che ha raggiunto le vette delle classifiche mondiali. Il cantante ha anche collaborato alla realizzazione del film “Buster” in qualità di attore. Phil Collins ha prodotto la colonna sonora di “Two Hearts” per la quale ha vinto il “Golden Globe” per migliore brano originale. In seguito ha collaborato per varie colonne sonore per le pellicole di animazione della Disney. Nel 2009 ha affermato di dover abbandonare il ruolo di batterista a causa di un intervento chirurgico ad una vertebra che gli ha causato difficoltà nel movimento delle mani. Il cantautore ha un figlio di nome “Simon Collins”.

Phil Collins, musicista: biografia e curiosità